La decisione che "favorisce" la Svizzera. (E inguaia l'Italia)

La Svizzera ha sconfitto l’Irlanda del Nord 2-0 e si è portata a tre punti dall'Italia. Sulla vittoria degli elvetici pesa però una discussa espulsione nel primo tempo

La decisione che "favorisce" la Svizzera: cosa è successo dopo la rimessa laterale

La decisione arbitrale ha fatto tanto discutere a fine partita. La Svizzera supera l'Irlanda del Nord con il punteggio di 2-0 e si avvicina all'Italia, al primo posto del Gruppo C. Sul risultato però ha inciso pesantemente l'espulsione del nordirlandese Jamal Lewis, arrivata per doppia ammonizione.

"Ma che decisione è? L'arbitro deve contestualizzare… sta mandando un calciatore fuori dal campo. Quando lo fai, deve essere per qualcosa di serio". È stata questa la reazione incredula del telecronista inglese di Sky Sport davanti alla decisione dell'arbitro Slavko Vincic. Proprio lui, il direttore di gara sloveno, che aveva arbitrato gli Azzurri nei quarti di finale di Euro 2020 contro il Belgio, di cui si era parlato a lungo alla vigilia del match. Arrestato un anno fa per un presunto coinvolgimento in un giro di prostituzione, ma si era semplicemente trovato al posto sbagliato al momento sbagliato e per ciò subito rilasciato.

Con la sua decisione Vincic ha inevitabilmente spianato la strada alla vittoria della Svizzera. La nazionale di Petkovic si porta a 11 punti e mette pressione all'Italia, prima con tre punti di vantaggio ma anche con una gara in più. Martedì gli elevetici saranno impegnati in trasferta in Lituana e hanno la grande chanche di portarsi a pari punti con l'Italia. Si accende dunque la lotta in vetta al Gruppo C, in vista dello scontro diretto di novembre, a questo punto decisiva per il primato nel raggruppamento.

L'episodio

L'espulsione per somma di ammonizioni di Jamal Lewis lascia interdetti: un doppio giallo comminato nel giro di 14 minuti, che definire troppo severa sembra un eufemismo. Il difensore del Newcastle, era stato già sanzionato al 23' per una trattenuta, poi al 37' arriva la decisione di Vincic che solleva le proteste dell'Irlanda del Nord. Lewis esegue la rimessa laterale con "troppa calma" e l'arbitro, spazientito per il ritardo, ritiene quel gesto una perdita di tempo volontaria e lo ammonisce una seconda volta. La motivazione si è capita solo in un secondo momento, considerata l'incredulità del calciatore e dello staff tecnico sulla panchina nordirlandese.

Un brutto colpo per i britannici che proprio nella partita di ieri avevano in palio una delle ultime possibilità di rientrare almeno nella corsa al secondo posto per l'accesso agli spareggi playoff. Di fatti l'espulsione rende tutto più facile per la Svizzera, che sblocca la partita a fine primo tempo con Zuber e chiude i conti negli ultimi minuti con Fassnacht. Resta però la macchia di quella decisione arbitrale così insolita da sembrare proprio inspiegabile.

Segui già la nuova pagina Sport de ilGiornale.it?

Commenti