Calcio

Un derby, due presidenti. Titolo cinese, conti americani

Steven Zhang sceglie il Circus della Formula 1, Jerry Cardinale le pagine istituzionali de Il Sole 24 ore

Un derby, due presidenti. Titolo cinese, conti americani

Ascolta ora: "Un derby, due presidenti. Titolo cinese, conti americani"

Un derby, due presidenti. Titolo cinese, conti americani

00:00 / 00:00
100 %

Steven Zhang sceglie il Circus della Formula 1, Jerry Cardinale le pagine istituzionali de Il Sole 24 ore. Dettano la linea, aggrappati alle loro creature, Inter e Milan, oggi di fronte in una sfida che può diventare storica se dovesse cucire la seconda stella sulla maglia nerazzurra. Due presidenti, un derby. Così vicini, così lontani. Il cinese e l'americano. Zhang guarda dalla Cina, sono passati ormai otto mesi dall'ultima volta che si è palesato a Milano. Cardinale è presente come non mai nella sua gestione rossonera. Entrambi a un punto di svolta. Il figlio del patron di Suning ha anticipato la stella con lo stellone di un nuovo prestito, che almeno formalmente lo conferma presidente-proprietario dell'Inter. Ci potrebbe essere lo zampino di Beppe Marotta, sicuramente la sua gestione delle (poche) risorse a disposizione nelle ultime due stagioni è stata fondamentale. Il rinnovo dell'ad al 2027 firmato a novembre, era un indizio su come sarebbe finito il tormentone sul destino del club. Zhang se lo tiene stretto, gli delega il più possibile. E qui marca la prima differenza con il rivale a stelle e strisce. Il decisionista Cardinale nel giugno scorso si è separato da Paolo Maldini. Divergenze sul progetto. Con il senno di poi aveva ragione l'ex capitano a sostenere che fosse finito un ciclo. Cardinale ora cerca un allenatore per il dopo Pioli. Zhang blinda il suo tecnico, Inzaghi. Altro regalo per il settimo titolo della sua personale bacheca interista. Cardinale resta ancora a mani vuote dopo aver festeggiato due anni fa lo scudetto del Diavolo ma di altri proprietari. Lui ora può solamente sbandierare il titolo del bilancio, dei conti a posto.

Ma in questa Italia non conta e l'Inter ha un nuovo «socio» a stelle e strisce. L'America cinese di Zhang batte l'America italiana (per origini) di Cardinale. Un derby, due presidenti: uno vincente davanti alla tv a Shanghai, l'altro sconfitto in tribuna a San Siro.

Commenti