DS 3 Crossback è un Suv intrigante e di classe Tradizione e savoir faire

Autotelaio e motori sono hi-tech. La linea stabilisce un nuovo punto di riferimento

Bruno De Prato

Montecarlo Circa quattro anni fa, Citroën ha deciso di trasformare la leggendaria DS in un marchio nel quale distillare tutta l'eleganza, la classe e la raffinatezza della tradizione francese. Con, in più, una bella dose di alta tecnologia, applicata sia al nuovo autotelaio e al suo assetto sia alla gamma dei propulsori a tre cilindri (1.2 litri, turbo-iniezione diretta Puretech, nelle edizione da 100, 130 e 155 cv) e a quattro cilindri turbodiesel (1.5 litri BlueHDi da 100 e 130 cv, tutti a norma euro 6.2).

DS 3 Crossback ha uno stile straordinariamente intrigante, con linee muscolose, giovani e scattanti che ne fanno il nuovo standard di riferimento per chi va alla ricerca di un Suv compatto, ma di grande classe e raffinato in ogni dettaglio. Il frontale è potente e definisce la fortissima personalità di DS 3 Crossback, che si sviluppa nel profilo laterale, caratterizzato dalla «pinna di squalo» che disegna il montante centrale, mentre la fiancata è percorsa da una nervatura che va da un passaruote all'altro, dando grande coerenza e integrità al disegno generale, che si completa con il forte montante posteriore e il portellone, sovrastato dallo spoiler che chiude il profilo superiore.

DS 3 Crossback ha un aspetto imponente pur nelle sue dimensioni compatte, essendo lungo solo 4,12, ma offre all'interno un'abitabilità davvero sorprendente e un comfort di assoluta eccellenza. Alla base c'è la grande cura nello stile e nell'esecuzione degli interni, con sedili di disegno accuratamente anatomico e rivestiti con sellerie di grande qualità. Il posto di guida è molto razionale, mentre qualche eccesso compare nel design della plancia, con la sua serie di losanghe in cui sono inseriti i comandi.

Molto bello il display touch screen che funge da centrale di controllo del sistema di connettività e infotainment, molto potente e versatile. Abbiamo provato DS 3 Crossback nella versione dotata del propulsore Puretech con 155 cv, molto brillante e associato a un eccellente cambio automatico-sequenziale a 8 rapporti.

Il test, condotto in gran parte su tortuose strade di montagna, ha messo in evidenze la perfetta messa a punto dell'autotelaio, agile e molto sicuro, nitido nella risposta allo sterzo, rapido nell'inserimento in traiettoria. E assolutamente sicuro alle alte velocità in autostrada. L'interno è gradevolmente isolato dal punto di vista acustico, a completare la qualità del comfort interiore.

Avremmo voluto provare DS 3 Crossback anche con l'eccellente turbodiesel HDi130, campione di sobrietà nei consumi e nelle emissioni di CO2, ma saremmo stati felici anche con l'HDi100, ancora più risparmioso. Invece, ci hanno fatto provare la versione a propulsione elettrica pura, sicuramente gradevole, ma con tutte le ben note limitazioni di prestazioni e funzionalità. Prezzi da 26.200 euro.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.