Ecco la «Dallara Academy» fucina di super ingegneri

Così Giampaolo Dallara vuole rafforzare nei giovani l'amore per tecnica e creatività. E il territorio ringrazia

Bruno De Prato

Varano (Parma) Muner è l'acronimo di Motorvehicle University of Emilia Romagna, un'iniziativa sviluppata da dieci delle maggiori aziende della Motor Valley, in collaborazione con i quattro atenei della regione, che si propone di offrire ai giovani laureati in ingegneria la possibilità di realizzare un Master specificamente dedicato ai vari aspetti della progettazione di auto e moto di alte prestazioni. I nomi sono di assoluta eccellenza mondiale: Ferrari, Maserati, Lamborghini, Ducati, Thpe Coxa, Pagani, Toro Rosso, Magneti Marelli. E Dallara, che nell'operazione ha coinvolto anche il team americano Haas di F1, per il quale realizza la vettura.

L'ingegner Giampaolo Dallara, massimo ricercatore mondiale nel settore della fisica dell'automobile, non si è limitato, come gli altri, ad aprire i propri reparti agli studenti iscritti al corso di Advanced Automotive Engineering-Racing Car Design, gestito dall'Università di Modena e Reggio Emilia. Ma ha realizzato la magnifica «Dallara Academy», disegnata e realizzata dall'architetto Alfonso Femia, nella quale ha voluto esprimere tutta la passione per il suo lavoro, per la scienza applicata all'automobile, per la ricerca estrema, nonché per quella che considera una sua responsabilità verso le nuove generazioni, per stimolarne l'amore per la tecnica e trasformarla in una potente forza creativa.

La «Dallara Academy» sorge davanti al cuore della Dallara Automobili, il grande Centro Ricerca e Sviluppo: due i piani collegati da una rampa curva su cui sono schierate le vetture da competizione create dal genio dell'ingegnere, dalla Lamborghini Miura alle recentissime Haas di F1, alle Formula Indy e alla magnifica Dallara Stradale; un'emozionante passeggiata nella tecnica e nella velocità con cui Dallara ha reso omaggio a coloro che hanno collaborato con lui in tutti questi anni.

Al piano terra si trovano la welcome area, la caffetteria e le aule in cui i ragazzi delle scuole medie possono avvicinarsi ai segreti della tecnica, con apparecchiature che possono sembrare giochi, ma che riescono a innescare l'interesse dei giovanissimi verso l'ingegneria dell'auto. Il primo piano è dedicato interamente alla formazione universitaria: tre aule con dotazione completa di computer, laboratori didattici e auditorium. Gli studenti del corso di Master in Racing Car Design, inoltre, lavoreranno nei reparti della Dallara Automobili e potranno accedere ad apparecchiature di altissimo livello, come le gallerie del vento e anche lo straordinario simulatore dinamico, il più avanzato al mondo, per la sperimentazione, lo sviluppo e la messa a punto, circuito per circuito, delle auto da competizione.

Dallara ha inteso la sua splendida Academy anche come luogo di incontro aperto alla gente di Varano de' Melegari, il delizioso borgo adagiato sulle pendici dell'Appennino parmense dove l'ing. Dallara è nato ed è voluto tornare, dopo la laurea e le esperienze in Ferrari e Lamborghini (sua è la leggendaria Miura) per impiantare, nei locali della proprietà di famiglia, l'embrione di quella che è diventata un'azienda di assoluta eccellenza mondiale.

L'amore di Giampaolo Dallara per la sua terra e la sua gente dà la misura della nobiltà d'animo di questo italiano straordinario che unisce in sé virtù massime come ricercatore, progettista, imprenditore ed educatore filantropo.