Eder, Darmian e El Shaarawy L'Italia vince e va agli europei

L'Italia supera 3-1 a Baku l'Azerbaijan e si qualifica per gli Europei di calcio del 2016 in Francia con una giornata di anticipo sulla fine della fase a gironi

Eder, Darmian e  El Shaarawy  L'Italia vince e va agli europei

L'Italia supera 3-1 a Baku l'Azerbaijan e si qualifica per gli Europei di calcio del 2016 in Francia con una giornata di anticipo sulla fine della fase a gironi. Le reti al 10' di Eder, al 31' di Nazarov, al 42' di El Shaarawy e al 65' di Darmian. Espulso all'87'
Huseynov. Azzurri primi nel gruppo H con 21 punti.

La formazione anti-Azerbaijan schierata da Conte vede Verratti nel ruolo di Pirlo con Candreva ed El Shaarawy esterni, l’attacco è affidato alla coppia Eder-Pellé. Dopo una manciata di secondi azzurri subito pericolosi su una punizione dal lato corto dell’area per fallo su Eder, Candreva pesca Chiellini ma l’impatto di testa non è dei migliori e l’azione si conclude sul fondo. La replica degli azeri al 5’ con un tiro debole di Amirguliyev che si spegne tra le braccia di Buffon. L’Italia non sta a guardare, al 9’ punto in velocità di El Shaarawy, l’attaccante del Monaco arriva al limite dell’area ma viene fermato da un difensore. Subito dopo lunga azione dei padroni di casa partita da contropiede con tiro finale di Amirguliyev neutralizzato dal portierone azzurro.
Al 10’ l’Italia sblocca il risultato: lancio in verticale di Verratti per Eder che a tu per tu col portiere fredda Aghayev. L’Italia sulle ali dell’entusiasmo va vicino al raddoppio, Eder fa da sponda per Pellé che nel cuore dell’area tira a botta sicura ma il portiere azero alza in angolo. Sotto la pioggia battente dello stadio Olimpico di Baku la squadra di Conte mantiene il possesso palla cercando di sfruttare le amnesie difensive degli avversari ma sono gli azeri ad approfittare di un passaggio a vuoto degli azzurri, al minuto 31 Chiellini tenta di sventare una ripartenza avversaria toccando un pallone che Bonucci non riesce a spazzare via, la palla finisce al limite dell’area dove si fa trovare pronto Nazarov che di destro fredda un incolpevole Buffon.

La reazione azzurra 5 minuti più tardi è nei piedi di El Shaarawy, il Faraone controlla al limite, si gira e lascia partire un tracciante che sibila sopra la traversa. Poco dopo uscita spericolata del portiere azero che non trova la palla, ancora El Shaarawy tenta la conclusione ma non trova la porta. Al 43’ l’Italia torna in vantaggio, Candreva affonda sulla fascia destra e serve al centro El Shaarawy il quale tutto solo supera il portiere: 2-1 Italia. La ripresa comincia con ritmi più blandi ma al 60’ arriva una fiammata azzurra con Parolo che a centrocampo vede uno spazio per Eder che serve, l’attaccante si invola verso la porta e supera con un pallonetto il portiere ma sulla linea di porta salva Sadiqov. Alla festa azzurra prende parte anche Darmian, il difensore del Manchester United al 65’ anticipa un difensore al limite e infila Aghayev mettendo a segno il suo primo gol in Nazionale. L’autore del gol azero, Nazarov, non si dà per vinto, è dal suo piede che arriva un tiro da posizione defilata addomesticato senza problemi da Buffon. Azeri vicini al gol poco dopo per un tiro di Ismayilov deviato pericolosamente da Chiellini ma il pallone termina a lato. Sul finale di gara c’è tempo per un cartellino rosso per Huseynov che stende Giovinco lanciato a rete, sulla successiva punizione l’azzurro pennella un tiro che si stampa sulla traversa.

Autore

Commenti

Caricamento...
Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento