Sport

Eriksen scioglie il contratto con l'Inter. Tornerà a San Siro per salutare i tifosi

Il forte centrocampista della nazionale danese ha rescisso il contratto con il club nerazzurro. Non è escluso che possa tornare a giocare nel club che lo lanciò, nel suo Paese, oppure in Olanda. Staremo a vedere

Eriksen scioglie il contratto con l'Inter. Tornerà a San Siro per salutare i tifosi

È stata breve, troppo breve l'esperienza di Christian Eriksen all'Inter. È finita quel maledetto 12 giugno, in cui il centrocampista della nazionale danese è svenuto in mezzo al campo rischiando di morire. Lì tutti hanno capito che l'avventura era giunta al termine e che mai più l'avremmo rivisto accarezzare il pallone smarcando qualche suo compagno lanciato a rete, oppure infilarlo lui stesso in porta con le sue proverbiali punizioni. È finita presto, troppo presto. Ma i tifosi hanno sempre negli occhi quella splendida punizione con cui fece gol al Milan in Coppa Italia nella stagione 2020-21 (è stato votato dai tifosi dell'Inter come il gol più bello dell'anno).

Eriksen ha trovato un accordo con il club e ha rescisso il contratto. Era inevitabile, visto che a causa del suo problema di salute in Italia non potrà più giocare. Non è detto, però, che non lo rivedremo più in campo. Potrebbe farlo nell'Odense, il club danese dove iniziò la sua carriera. Ma ci sarebbero anche altri club interessati in Europa, a partire dall'Olanda. Del resto giocatori che hanno un defibrillatore cardiaco sottocutaneo ce ne sono in Europa. Quindi Eriksen non sarebbe il primo.

Giovedì 16 dicembre nella sede dell'Inter Eriksen e il suo agente, Martin Schoots, hanno incontrato l'ad dell'Inter Giuseppe Marotta e l'avvocato del club nerazzurro Angelo Capellini. Ogni dettaglio è stato discusso e si è trovato l'accordo. Parola fine messa nero su bianco, sull'esperienza del danese nell'Inter. Esperienza che, come tutti i tifosi nerazzurri ricorderanno, iniziò nel gennaio 2020, quando il club allenato allora da Antonio Conte lo prelevò dal Tottenham firmandogli un contratto fino al 2024.

L'annuncio del club: "Fc Internazionale Milano comunica di aver trovato un accordo per la rescissione consensuale del contratto di Christian Eriksen”. Il club augura "il meglio al calciatore per il suo futuro. Anche se oggi le strade dell'Inter e di Christian si separano - si legge nel comunicato - resterà un legame forte e indissolubile. I momenti più belli, i gol e le vittorie, l'abbraccio dei tifosi fuori da San Siro nel celebrare lo Scudetto: tutto resterà sempre fissato nella storia nerazzurra".

Questo il saluto, sui social, di Javier Zanetti, vicepresidente dell'Inter: "Il tuo sorriso, la tua eleganza, la tua educazione. Classe e valori d’altri tempi, da grande uomo e professionista. Oggi ufficialmente si interrompe il tuo contratto con l’Inter, ma questo legame d’amore tra Christian e il club, i tifosi, chiunque nel mondo abbia il nero e l’azzurro nel cuore non avrà mai una data finale. Sempre al fianco dello straordinario uomo e campione, con tanti traguardi vissuti insieme. E la gioia più grande: vederti riprendere in mano la tua carriera, la tua vita. Buona fortuna @chriseriksen8 e grazie da tutti noi, da tutta l’@inter e gli interisti, da chiunque ami lo sport e i suoi valori. Questa sarà sempre casa tua".

Bello anche il messaggio del Milan, che suona come un onore delle armi: "Auguriamo il meglio a Christian per il suo futuro - si legge sui profili social dei rossoneri - è un peccato perdere un grande uomo e un grande avversario".

Il danese dovrebbe tornare a San Siro per salutare i tifosi a inizio anno. Sarà un momento, per tutti, di forte commozione.

Con un misto di tristezza per il suo addio, ma anche di gioia, rivedendolo camminare sul prato del Meazza. Siamo certi che nessuno lo scorso 12 giugno ci avrebbe scommesso. Ma Christian ce la fece e tornò a sorridere ai suoi cari. E forse tornerà anche a giocare. Se non è un miracolo questo...

Commenti