Fifa, lo sfidante si ritira al secondo turno. Blatter è rieletto presidente

Da diciassette anni siede sulla poltrona della federazione. Dovrà gestire il recente scandalo. "Avrei voluto più voti, ma andiamo avanti"

Fifa, lo sfidante si ritira al secondo turno. Blatter è rieletto presidente

La prima votazione si era conclusa con un netto vantaggio per Sepp Blatter, che aveva ottenuto 133 voti, contro i 73 del suo avversario e con sole tre schede nulle. Tanti, ma comunque sette meno del quorum richiesto, non sufficienti a riconfermarlo subito presidente della Fifa, non fosse che il suo avversario, Ali bin al-Hussein, si è ritirato prima della seconda tornata.

Blatter è stato così confermato presidente, un ruolo che ricoprirà per i prossimi quattro anni. Da diciassette anni, dal 1998, siede sulla poltrona della Federazione internazionale e questo è già il suo quinto mandato. A poco è servita la sfida lanciata dal giovane emiro al-Hussein.

A favore di Blatter hanno votato i Paesi africani, del Sud America e quasi tutte le nazioni asiatiche, ma il presidente avrebbe preferito ottenere più preferenze. "Andiamo avanti lo stesso - ha commentato -. Ringrazio tutti per avermi dato la possibilità di guidare ancora il calcio per i prossimi quattro anni".

"Voglio assumermi la responsabilità di fare grande la Fifa, lo abbiamo fatto in passato e possiamo farlo in futuro". Il primo problema da affrontare saranno le conseguenze del recente scandalo per un giro di mazzette stimato in 150 milioni di dollari e per l'assegnazione dei campionati di calcio in Qatar e Russia.

Commenti