Sport

La "furbata" di Tonali per il gol: cosa ha fatto il centrocampista

La rete del vantaggio del Milan contro l'Empoli ha come protagonista il centrocampista rossonero, Sandro Tonali, decisivo nell'innescare l'azione del gol: ecco cosa è successo

La "furbata" di Tonali per il gol: cosa ha fatto il centrocampista

Il Milan vince a Empoli con una finale thrilling: i padroni di casa erano riusciti ad acciuffare il pareggio a tempo già scaduto (92esimo) ma la squadra di Pioli ha avuto la forza di riportarsi avanti un minuto più tardi e siglare addirittura il terzo gol nell'ultima azione prima del fischio finale al settimo minuto di recupero. La nostra attenzione, però, va al primo gol dei rossoneri che hanno sbloccato la partita soltanto al 79esimo minuto con la rete di Rebic: gran parte del merito va a Sandro Tonali che, con una furbata dalla rimessa laterale, propizia l'azione del vantaggio.

Cosa è successo a centrocampo

Le immagini della Lega Serie A mostrano un calciatore dell'Empoli che su pressione della formazione di Pioli mette la palla in fallo laterale. Ci troviamo a cavallo del centrocampo: si incarica di battere la rimessa il centrocampista rossonero. L'esatto punto della rimessa sarebbe proprio davanti la panchina di Zanetti. Sarebbe, perché Tonali la batte più di 8 metri in avanti, praticamente davanti la panchina rossonera. L'avanzamento si rivela decisivo perché, con le squadre ancora "alte", la battuta del fallo laterale riesce a raggiungere senza ostacoli Leao che, con eccezionale abilità, si libera di tre avversari e con un colpo di tacco mette Rebic nelle condizioni di fare gol praticamente a porta vuota.

"Rimessa furba"

A monte, però, si rivela altrettanto decisiva la rimessa di Tonali ben al di là del punto in cui era uscito il pallone. Lo stesso centrocampista con enorme onestà non ne ha fatto mistero: "Sul gol dell'1-0, il mister mi ha dato la palla in mano e io ho visto subito Leao libero. È stata una rimessa laterale furba ed era la cosa giusta da fare in quel momento", ha affermato nel dopo partita ai microfoni di Sky Sport. C'è da dire, però, che non è una novità la rimessa in punti spesso molto diversi dall'esatta fuoriuscita del pallone. Regolamento alla mano, l'arbitro avrebbe dovuto dare il cambio rimessa ma episodi come quello che ha visto protagonista Tonali ne succedono decine in ogni gara. In questa occasione, chiaramente, la sottolineatura è dovuta alla successiva rete dei rossoneri.

E la Var? Non è abilitata a intervenire per questi episodi: ecco perché l'arbitro della gara, il signor Gianluca Aureliano, non è stato avvertito dai suoi colleghi, il protocollo non lo prevede. Sta soltanto al direttore di gara decidere quando e se è il caso di fischiare un contro fallo. Oltre al danno la beffa per coach Zanetti, ammonito per proteste dopo la rete del vantaggio milanista.

Commenti