La gaffe di Gerson: foto con la "10" (di Totti)

Il giovane brasiliano, appena sbarcato a Fiumicino, assolto dalle parole del direttore sportivo Sabatini

La gaffe di Gerson: foto con la "10" (di Totti)

Walter Sabatini non ci sta. La gaffe del neoacquisto Gerson, che ha pubblicato su Twitter una foto che lo ritraeva con la maglia giallorossa con il suo nome e il numero 10, storicamente di proprietà di Francesco Totti, ha scatenato l’ira dei tifosi della Roma
sul profilo del talento brasiliano, in arrivo dal Fluminense. Ma il direttore sportivo si assume ogni responsabilità e scagiona Gerson, sbarcato oggi a Fiumicino. "Questo ragazzino non c’entra niente in questa storia, trattatelo bene, perchè ha fatto una scelta molto importante - dice Sabatini intervenuto a ’Roma Radiò -. È una mia responsabilità. Gerson non può essere insultato perchè ha preso in mano la maglia di un grande giocatore, forse il più grande giocatore italiano. Sono io l’unico responsabile, quella maglia gliel’ho spedita io: questo ragazzino ha fatto una scelta difficile (lo voleva il Barcellona, ndr) e non l’ha fatta per soldi. Io ho usato argomenti alternativi per convincerlo e uno di questi è stato Totti".

E a chiudere le polemiche è arrivato Francesco Totti: "La maglia numero 10 è la mia seconda pelle, ma tutti dovranno avere la possibilità di cullare quel sogno, di indossarla e soprattutto di onorarla e portarla fino a raggiungere i migliori traguardi sportivi". "L’augurio più grande che posso fare a tutti i ragazzi e ai calciatori che avranno l’opportunità di indossare la maglia numero 10 della Roma è di scambiarla un giorno con un grande campione come Messi - aggiunge -. Tutti devono avere questa possibilità".

Commenti