Ganna terzo a cronometro. Ora punta tutto sul mondiale

Il ragazzo d'oro ci resta di bronzo, ma non mette il broncio

Ganna terzo a cronometro. Ora punta tutto sul mondiale

Il ragazzo d'oro ci resta di bronzo, ma non mette il broncio. Ben diverso il volto dello svizzero Stefen Küng che perde il titolo continentale dal connazionale Stefan Bissegger per soli 53 centesimi. Filippo Ganna la prende bene, perché sa che certe corse non si improvvisano, ma si preparano. L'ultima cronometro disputata era al Tour de France - a Rocamadour - lo scorso 23 luglio. Schierato all'ultimo momento al posto di Matteo Sobrero, il piemontese porta a casa l'ennesima medaglia, questa volta di bronzo, che va ad inserirsi in una bacheca nella quale risplendono una medaglia d'oro olimpica, 7 maglie iridate, 4 di campione europeo, oltre a 5 rosa e tanto altro ancora. Ci ha abituato bene Filippo, Il terzo posto potrebbe essere considerato un mezzo passo falso quando così non è.

Filippo con questa sfida continentale ha mosso le prime pedalate verso il mondiale di Wollongong (Australia), in svolgimento dal 18 al 25 settembre. Lì ha fissato il nuovo appuntamento con la storia, per una nuova maglia iridata nella cronometro: sarebbe la terza consecutiva. A Pippo gli resta il Mondiale, in una stagione nella quale ha vinto cinque volte contro il tempo, ma non gli appuntamenti ai quali teneva di più. Al Tour era andato puntando alla maglia gialla nella tappa d'apertura, ma fra le vie di Copenaghen non è andato oltre al quarto posto. Quanto al record dell'ora, sembra un discorso ancora prematuro. Detto questo, niente fretta. È vero, la maglia continentale della crono su strada manca ancora alla sua preziosa collezione, ma la terza consecutiva di campione del mondo è tutta altra cosa. Bisogna solo aver pazienza, esattamente come un anno fa, quando perse la crono europea e poi vinse quella iridata. È solo una questione di tempo.

Commenti