Genoa, è ufficiale: Nicola prende il posto dell'esonerato Thiago Motta

Davide Nicola è il nuovo allenatore del Genoa e il club rossoblù l'ha reso noto sui suoi canali social. Ora toccherà all'ex Udinese tentare di ottenere una salvezza tranquilla

Genoa, è ufficiale: Nicola prende il posto dell'esonerato Thiago Motta

Dopo giorni di riflessione, Enrico Preziosi ha preso la sua decisione: esonerato Thiago Motta, al suo posto arriva Davide Nicola, ex di Crotone e Udinese. Il 37enne italo-brasiliano dal suo avvento sulla panchina rossoblù ha ottenuto solo 6 punti frutto di una vittoria, all'esordio per 3-1 contro i Brescia, tre pareggi e cinque roboanti sconfitte tra cui le ultime due pesantissime nel derby contro la Sampdoria di Claudio Ranieri e contro l'Inter di Antonio Conte.

Il predecessore di Thiago Motta, Aurelio Andreazzoli, aveva fatto un percoso analogo con una vittoria, due pareggi e cinque sconfitte in otto partite. Il Genoa occupa attualmente l'ultimo posto in classifica con 11 punti e serviva dare una scossa ad una squadra che rischiò la retrocessione già nella passata stagione con la salvezza raggiunta nell'ultima giornata di campionato grazie allo 0-0 contro la pericolante Fiorentina di Vincenzo Montella e con la conseguente vittoria dell'Inter di Luciano Spalletti contro l'Empoli proprio di Aurelio Andreazzoli.

Preziosi ha sondato il terreno in queste settimane e dopo aver ricevuto due no da parte di Andreazzoli, non incline a tornare dopo l'esonero subito a ottobre, e da Davide Ballardini che sarebbe stato al suo quarto mandato sulla panchina rossoblù ma che declinato forse anche per le parole del numero uno del club che nel novembre del 2018 all'ennesimo esonero lo definì scarso. Battuta la concorrenza dell'ex allenatore del Cagliari Diego Lopez ora toccherà a Nicola rialzare una delle squadre più gloriose della storia del calcio italiano.

Il 46enne di Luserna San Giovanni nel corso della sua carriera ha allenato solo cinque squadre: due anni in Lega Pro la Lumezzane dove ha raggiunto un sesto e un ottavo posto, il Livorno un anno in Serie B con cui ha ottenne la promozione in Serie A dopo aver vinto i playoff e poi subito la retrocessione burrascosa dopo essere stato esonerato e subentrato nuovamente.

Nicola ha poi allenato anche il Bari in Serie B con un decimo posto ed un esonero e il Crotone con una salvezza storica raggiunta nel 2016-2017 e con l'addio repentino nella stagione successiva per le divergenze con il Presidente Vrenna. L'ultima esperienza di Nicola è stata sulla panchina dell'Udinese dove subentrò ma venne poi esonerato dopo avere ottenuto solo quattro vittorie, quattro pareggi e otto sconfitte in 15 apparizioni.

Questa è una grande chance per Nicola che ha voglia di rilanciarsi ad alti livelli per dimostrare di essere un allenatore in grado di poter fare la differenza. Preziosi farà sicuramente mercato per rinforzare una rosa che ha palesato delle lacune in tutti i reparti, soprattutto difesa e attacco dove dopo l'infortunio di Christian Kouamé ha perso colpi con Pandev e Pinamonti che non sono riusciti dare un apporto di reti necessario a ottenere punti.

Segui già la pagina di sport de ilGiornale.it?

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti