Europei 2020

Italia-Spagna, sarà il tedesco Brych l'arbitro. Perché c'è da avere paura

Il rapporto tra Brych e le squadre italiane non è idilliaco, con diversi errori soprattutto nelle direzioni in Champions League. Quell'Italia-Spagna del 2016, però, grida ancora vendetta

Italia-Spagna, sarà il tedesco Brych l'arbitro. Perché c'è da avere paura

Manca poco alla grande sfida di Euro 2020 tra l'Italia di Roberto Mancini e la Spagna di Luis Enrique che sarebbe anche potuta essere una finale per la grandezza delle due nazionali. Azzurri e Furie Rosse daranno sicuramente vita ad un grande spettacolo a Wembley e l'arbitro designato per la partita è il tedesco, di Monaco di Baviera, Felix Brych che compirà 46 anni il prossimo 3 agosto, di professione avvocato. L'arbitro Brych è stato designato da Roberto Rosetti e avrà come assistenti Mark Borsch e Stefan Lupp, il quarto uomo sarà il russo Sergei Karasev, al Var ci sarà invece Marco Fritz.

Un Europeo sull'ottovolante

Il fischietto tedesco non è apparso molto in forma in questo Europeo dato che è stato molto criticato durante il match Belgio-Portogallo dove ci furono molti episodi controversi ma nonostante questo ha anche arbitrato il quarto di finale tra l'Inghilterra di Southgate e l'Ucraina di Andrij Shevchenko. Ora la delicatissima e importantissima sfida tra Italia e Spagna: sarà in grado di arbitrare sui suoi consueti standard o c'è da essere preoccupati?

Tanti errori

Il rapporto tra Brych e gli italiani non è fantastico dato che fu lui il direttore di gara in Liverpool-Roma, semifinale di Champions League: in quell’occasione, la squadra allenata da Eusebio Di Francesco aveva protestato per due dei cinque gol subiti dai Reds, in particolare per l’intervento di Wijnaldum ai danni di Strootman sul gol dell’1-0 e soprattutto per il clamoroso svarione sul fuorigioco non sbandierato a Salah in occasione del 3-0.

Brych non ha avuto un grande feeling nemmeno con la Juventus dato che fu lui ad espellere Cuadrado nella finale di Champions League persa per 4-1 a Cardiff contro il Real Madrid e fu sempre lui ad espellere CR7 a Valencia per un presunto buffetto ai danni di Murillo. Brych non si fece apprezzare nemmeno al mondiale di Russia, dove non c'era l'Italia, quando fece imbufalire la Serbia per alcune dubbie decisioni durante il match contro la Svizzera.

Gli azzurri tremano

Gli azzurri tremano perché Brych fu l'arbitro che diresse Italia-Spagna terminata 1-1 durante il match di qualificazione ai mondiali del 2018. Il fischietto tedesco, però, non diede il meritato cartellino rossoa a Diego Costa e Sergio Ramos condizinando di fatto la contesa. In totale ha diretto l'Italia in cinque occasioni: contro la Slovenia nel 2011, gara vinta dagli azzurri per 1-0, due volte nel 2015 con un pareggio contro l'Inghilterra e una vittoria per 2-1 contro la Norvegia, il già citato pareggio contro la Spagna e l'1-0 contro l'Olanda nel 2020.

Ventidue in totale i precedenti con le squadre di club tra Juventus, Milan, Napoli, Roma, Fiorentina e Udinese. In realtà il rapporto del tedesco con la nazionale italiana, tolto quel match contro la Spagna, non è così malvagio anche se martedì sera servirà una direzione di gara di alto livello perché in ballo c'è una finale da raggiungere: gli azzurri non vincono infatti un Europeo dal lontano 1968 e a Coverciano non vedono l'ora di aggiornare la bacheca che recita quattro mondiali e un solo titolo europeo.

com/ilgsport" data-ga4-click-event-target="external" target="_blank" rel="noopener">Segui già la pagina di sport de ilGiornale.it?

Commenti