Italia, Ventura: "Facciamo iniziare il campionato il 13 agosto"

Ventura ha parlato in conferenza stampa a Milanello alla vigilia del match amichevole contro la Germania che si giocherà domani seraa al Meazza

Italia, Ventura: "Facciamo iniziare il campionato il 13 agosto"

L'Italia, dopo aver vinto per 4-0 a Vaduz contro il Liechtenstein, è pronta ad affrontare la Germania, domani sera allo stadio Giuseppe Meazza di Milano. Il commissario tecnico Giampiero Ventura è pronto per la sfida:"Ho detto che sarebbe stata meglio per noi una partita meno impegnativa, ci avrebbe dato l'opportunità di proseguire su una certa strada. Però Italia-Germania resta Italia-Germania, ci darà stimoli da sola. La vera questione è quello che ci dirà alla fine: dovremo fare verifiche sul piano dell'interpretazione, sul piano tecnico e della personalità. Incontriamo la squadra campione del mondo, ha qualche giovane in rosa, certo, ma i giovani sono figli di una programmazione che va avanti da 8-10 anni. La formazione? Fatemi fare allenamento, prima. Belotti gioca. Candreva, Éder e altri hanno qualche piccolo problema. Verratti, Bernardeschi e Zaza? Difficile ci siano tutti e tre insieme. Se faccio la difesa a tre, evidentemente entrerà qualcuno che non ha giocato sabato. Ora però chiedo all'interprete di dire ai giornalisti tedeschi che farò il 4-4-2".

Ventura ha poi parlato di anticipare l'inzio del campionato di Serie A: "In un momento di follia, avevo chiesto di partire tre settimane prima: mi hanno detto di farmi ricoverare. È una battuta, oh. Due domeniche di campionato c'erano state anche quest'anno, egoisticamente dico che non erano molte, la differenza di condizione si è vista, era netta. Anche perché le grandi in estate fanno tournée e sono quelle che forniscono il maggior numero di giocatori alla Nazionale. Però perché non possiamo partire il 13 agosto? Lo fanno tutti, ormai, solo noi siamo schematizzati così. È interesse nazionale andare a giocare quella partita ad armi pari, anche se, capisco, ci sono tanti interessi da gestire e non è facile. Sarebbe opportuno farlo sempre, non solo l'anno prossimo perché c'è la Spagna. Anticipare di un'ulteriore settimana il via del campionato sarebbe solo una goccia del mare, la programmazione dev'essere fatta a 360 gradi oppure si va avanti a spizzichi e bocconi. Per raggiungere grandissimi obiettivi devi creare i presupposti, è il sistema che va cambiato. Dovremmo fare quello che ha fatto la Germania, che dopo un grande fallimento ha preso decisioni nette".

Commenti

Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento