Juventus, i dubbi di Sarri per la sfida contro la Lazio in Supercoppa Italiana

Szczesny e Alex Sandro sono i due dubbi di Sarri che spera di recuperarli in vista della finale che la Juventus giocherà a Riad contro la Lazio di Inzaghi

Domenica alle 17:45, ora italiana, la Juventus di Maurizio Sarri giocherà la finale di Supercoppa Italiana a Riad contro la Lazio di Simone Inzaghi che ha da poco inflitto una pesante sconfitta proprio ai bianconeri in campionato, per 3-1. Le due squadre si contenderanno il primo trofeo dell'anno e lo faranno in terra straniera come spesso sta accadendo negli ultimi anni. In occasione di questa finale la Juventus indosserà una maglia speciale con una tradizionale calligrafia araba che è stata creata in collaborazione con il famoso artista di calligrafia saudita-marocchina Shaker Kashgari.

Le due squadre arrivano a questo appuntamento in salute dato che la Lazio di Inzaghi ha vinto in rimonta per 2-1 sul campo del Cagliari di Rolado Maran, mentre la Juventus mercoledì sera ha espugnato il Marassi con la vittoria per 2-1 contro la Sampdoria di Claudio Ranieri. La finale si preannuncia più equilibrata che mai dato che i biancocelesti sono in forma smagliante ma anche i bianconeri e soprattutto Cristiano Ronaldo ha dimostrato di essere in salute con il suo gol strepitoso ai blucerchiati con uno stacco imperioso di due metri e 56 centrimetri.

Sarri tenta due recuperi

Gianluigi Buffon ha sostituito degnamente Wojciech Szczesny nell'ultimo turno di campionato ed ha raggiunto Paolo Maldini come numero di presenze in Serie A con 647. Il 41enne di Carrara rappresenta come sempre una certezza, nonostante l'errore contro il Sassuolo, ma Sarri farà di tutto per recuperare il titolare della porta ovvero il portiere polacco ex Arsenal e Roma. Non solo il numero uno, dato che c'è anche un altro giocatore da dover recuperare: il terzino sinistro Alex Sandro uscito malconcio dal match contro la Sampdoria: in caso di forfait pronto Mattia De Sciglio.

Tridente accantonato?

Contro la Lazio difficilmente Sarri giocherà con il tridente Dybala-Higuain-CR7, ma pare possa optare per un più prudente 4-3-3 con Federico Bernardeschi nel tridente con il portoghese e uno tra la Joya e il Pipita che scalpita dopo la sostituzione subita contro i blucerchiati. Difficile però rinunciare al talento di Paulo Dybala che anche contro i blucerchiati ha sfoderato un'altra, l'ennesima, prestazione di livello sbloccando la partita con un tiro al volo di sinistro di pregevole fattura. In tutto questo la Lazio arriva con la migliore formazione possibile e con un Caicedo molto caldo che insidia Correa per giocare al fianco di Ciro Immobile anche se Correa pare in vantaggio. La sfida è delicata per entrambe ma soprattutto per i bianconeri che partono comunque come i favoriti per la vittoria finale.

Segui già la pagina di sport de ilGiornale.it?