L'audio choc su Maradona: "Il grassone sta per morire"

"Pare che abbia avuto un arresto cardiorespiratorio e che stia per morire", sarebbero queste le parole pronunciate in un audio whatsapp da Leopoldo Luque, medico personale di Maradona

L'audio choc su Maradona: "Il grassone sta per morire"

"Il grassone sta morendo", è questo l'audio choc riferito a Diego Armando Maradona, deceduto lo scorso 25 novembre all'età di 60 anni nella sua casa di Tigre. La frase in questione sarebbe stata pronunciata dal medico di fiducia egrande amico del Pibe de Oro, Leopoldo Luque, finito fin da subito nel registro degli indagati per la morte dell'ex campione di Boca Juniors, Napoli e Barcellona. Questo audio è stato diffuso dal portale argentino Infobae ed è destinato a far discutere per la portata e la gravità del contenuto.

Queste quattro semplici ma crude parole sarebbero state pronunciate da Leopoldo Luque all'interno di una conversazione su whatsapp tra il dottore di Maradona e altre persone tra cui Augustina Cosachov, la psichiatra dell'ex fuoriclasse del Napoli. Entrambi sono finiti sotto indagine con l'accusa di omicidio colposo. Luque tra l'altro è anche il neurochirurgo che aveva operato Maradona qualche settimana prima della morte per un edema cerebrale.

Audio da brivido

"Pare che abbia avuto un arresto cardiorespiratorio e che stia per morire il grassone", avrebbe detto Luque ad un contatto presente in quella conversazione whatsapp che gli chiedeva informazioni sul Pibe dopo le prime notizie apparse in televisione. "Non ho idea di cosa abbia fatto. Ci sto andando", le parole del medico personale di Maradona.

Luque e la Cosachov sono finiti subito nei guai e ora rischiano che la loro posizione si aggravi ulteriormente dopo queste conversazioni delicate sullo stato di salute del Pibe. I due, tra l'altro, si sarebbero scambiati alcuni messaggi sempre su whatsapp proprio mentre la psichiatra era nella casa dell'agonizzante Maradona: "Ora è con i sanitari dell'ambulanza, lo stanno rianimando e lo intubano", il racconto della Cosachov.

La psichiatra di Maradona ha poi spiegato a Luque cosa stava avvenendo in casa poco prima dell'arrivo dell'ambulanza:"Lo stavamo rianimando noi da dieci, quindici minuti perché l'ambulanza non arrivava. Siamo entrati nella stanza ed era molto freddo. Abbiamo iniziato a rianimarlo e lui si è ripreso un po' e, diciamo, ha recuperato un po' la temperatura corporea. Non ci dicono come è la situazione. Me ne sono andata e non mi hanno detto niente".

L'ultima parola a Luque che risponde freddamente al racconto dalla collega: "Così è. Abbiamo fatto quello che dovevamo, Agustina. La famiglia era a conoscenza di tutto. Sono pazienti così, molto difficili. Niente, ti chiedo solo che tu mi faccia sapere se vanno via, così io vado direttamente. Ovviamente, se sopravvive. Perché la situazione è complicata".

Segui già la pagina di sport de ilGiornale.it?

Autore

Commenti

Caricamento...
Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento