Leicester campione d’Inghilterra: che rimpianto per Cambiasso e Benalouane

Il Leicester di Claudio Ranieri può festeggiare: il pareggio del Tottenham sul campo del Chelsea ha permesso al Leicester di vincere per la prima volta nella sua storia la Premier League 2015-2016.

Leicester campione d’Inghilterra: che rimpianto per Cambiasso e Benalouane

Il Leicester di Claudio Ranieri può festeggiare: è campione d'Inghilterra per la prima volta nella sua storia. Dopo il pareggio ottenuto sul campo del Manchester United, il mancato successo del Tottenham nel derby contro il Chelsea ha permesso alle Foxes di trionfare con due turni d'anticipo. Il club inglese ha compiuto un vero e proprio capolavoro lasciandosi alle spalle rivali molto agguerrite e più blasonate come Tottenham, Manchester City, Arsenal, Manchester United e Chelsea. Il tecnico romano ha valorizzato tanti calciatori ed è un idolo per i tifosi delle Foxes. Ci sono due giocatori, però, che si staranno mangiando le mani: stiamo parlando di due conoscenze del calcio italiano come Yohan Benalouane ed Esteban Cambiasso.

Il primo è ancora di proprietà del Leicester: a gennaio, visto lo scarso impiego, ha deciso di accettare la corte della Fiorentina di Paulo Sousa. Il difensore algerino, classe 87, però non è mai sceso in campo con la maglia viola: se fosse rimasto alla corte di Ranieri si sarebbe ora laureato campione d’Inghilterra vincendo il suo primo titolo della carriera. Chi invece è rimasto al Leicester, nonostante il poco spazio, è stato Inler Gokhan, arrivato in estate dal Napoli. Il centrocampista svizzero, classe 84, dopo due titoli con la maglia dello Zurigo, ha dunque vinto il suo terzo titolo nazionale.

Discorso diverso per Esteban Cambiasso: il centrocampista argentino è stato uno dei grandi protagonisti della salvezza ottenuta dal Leicester nella scorsa stagione, dove mise insieme 31 presenze e cinque reti con la maglia delle volpi. Ranieri, appena approdato sulla panchina del Leicester fece di tutto per convincerlo a restare: “Ho parlato con Cambiasso, lo conosco dai tempi dell'Inter, l'ho già allenato. Ho bisogno di te, tutti ti amano a Leicester, per favore torna. Lui mi ha risposto che vuole aspettare e valutare tutte le offerte, poi sceglierà. Ma noi abbiamo bisogno di un sì o di un no, perché lui è un leader e se non arriva lui a inizio stagione abbiamo bisogno di un altro leader. Non cominciano la stagione senza un giocatore come lui". L’argentino, alla fine, scelse di firmare un biennale con l’Olympiakos, con il quale si è laureato campione di Grecia. Cambiasso ha vinto tutto in carriera, in Europa, con Inter e Real Madrid: 5 Scudetti, 4 Supercoppe Italiane, 4 Coppe Italia, una Champions League e un mondiale per Club con la squadra nerazzurra, una Supercoppa Europea, una Coppa Intercontinentale, un campionato spagnolo e una Supercoppa di Spagna con la maglia del Real Madrid. Restare al Leicester gli avrebbe permesso di vincere il titolo nel campionato più affascinante d’Europa. Questione di scelte: chissà se Cambiasso si starà mangiando le mani per la sua decisione presa la scorsa estate?

Commenti