Sport

Byron Moreno ora ammette: "Su Zambrotta era fallo da rosso"

Sono passati quasi 17 anni da quell'Italia-Corea del Sud, quando ad essere protagonista in negativo fu l'arbitro Moreno che ne combinò di tutti i colori contro gli azzurri. Finalmente una parziale ammissione di colpevolezza: "Quello su Zambrotta era fallo da espulsione"

Byron Moreno ora ammette: "Su Zambrotta era fallo da rosso"

Byron Moreno è stato un arbitro di calcio ecuadoriano divenuto famoso in tutto il mondo per i suoi disastri al Mondiale di Corea del Sud e Giappone. Il 49enne di Quito, infatti, diresse a senso unico, per i sudcoreani, la partita degli ottavi di finale del Mondiale contro l'Italia di Giovanni Trapattoni. Tra rigori non concessi, espulsioni inventate con decisioni discutibili e quasi assurde, Byron ha continuato anche in seguito a combinare guai in giro per il mondo sia nel rettangolo di gioco che nella vita privata.

Era il 18 giugno del 2002 quando Moreno diresse davvero male quella partita tra la Corea del Sud e l'Italia che perse 2-1 al golden gol frutto della rete dell'ex Perugia Ahn Jung-hwan. Byron espulse Totti, già ammonito, per una presunta simulazione su fallo da rigore subito, sanzionò un fuorigioco inesistente a Tommasi negandogli un gol quasi certo davanti al portiere, non diede il rosso diretto a Seon-hong Hwang per un bruttissimo fallo su Gianluca Zambrotta e ignorò la gomitata a Francesco Coco che chiuse la partita con una vistosa fasciatura al capo.

La truffa di Moreno

L'ex fischietto sudamericano, uno dei peggiori della storia forse, adesso è anche diventato insegnante di arbitraggio: un paradosso bello e buono visto che la sua carriera è stata costellata da errori. Moreno, inoltre, era finito nei guai dato che era stato beccato con ben sei chili di cocaina. Moreno, a distanza di quasi 17 anni da quell'Italia-Corea del Sud, però, ha ammesso come quello su Zambrotta fosse un fallo da espulsione. L'ex fischietto ecuadoriano l'ha fatto ai microfoni di 'Futbol sin Cassette' e l'intervista completa sarà disponibile solo da domenica. "Quel fallo su Zambrotta? Era da rosso".

Commenti