L'infinito CR7 oscura una Dea da sogno

Cristiano Ronaldo con una straordinaria doppietta risponde ai gol di Ilicic e Zapata

L'infinito CR7 oscura una Dea da sogno

Sempre lui, ancora lui. Questa volta il Manchester non può far valere la legge dell'Old Trafford, ma quella di Cristiano Ronaldo sì. Perché il portoghese strozza ancora l'urlo di gioia dei bergamaschi all'ultimo assalto, dopo averli già raggiunti nel primo tempo. Questa volta il suo acuto decisivo, un gran tiro in diagonale che finisce dove Musso non può arrivare, arriva al 91' e toglie dai guai lo United punendo forse troppo un'Atalanta che fino a quel momento aveva meritato il vantaggio, sfiorando anche il 3-1. E comunque questo pareggio tiene ancora aperti tutti i giochi nel girone.

Bergamo si mette il vestito da sera per apparecchiare la serata che sognava da tempo, con il Gewiss finalmente pieno per godersi l'appuntamento con due grandi firme come Manchester United e Cristiano Ronaldo. Ma l'Atalanta non soffre timori reverenziali contro una squadra che ha saputo tenere sotto per 75' anche a Old Trafford. CR7 si presenta dopo un minuto con un passaggio a Musso, ma i veri brividi per i bergamaschi arrivano al 5' con un tiro di McTominay deviato fortunosamente sul palo da Palomino. Scampato il pericolo i nerazzurri trovano subito il gol con Zapata che libera Ilicic al limite e lo sloveno infila un De Gea che si fa passare goffamente la palla sotto la pancia.

Vantaggio meritato e giustificato da quanto l'Atalanta sa costruire per tre quarti di partita. Squadra che sa giocare da grande, ma senza perdere i connotati da provinciale che spazza via la palla quando serve. E' il gioco che vuole Gasperini e che i nerazzurri sanno tradurre, facendosi orchestare dall'uomo nuovo della comitiva, quel Koopmeiners che cresce partita dopo partita. Peccato che Zapata non concretizzi le altre occasioni, sparando fuori ma anche due volte addosso allo straordinario Bailly, vera diga della difesa inglese, che al 30' salva in modo miracoloso sul colombiano a distanza ravvicinata da De Gea.

Peccato, perché l'Atalanta non sfrutta un primo tempo in cui CR7 si limita a passeggiare, con il Gewiss che si esalta quando Palomino lo anticipa senza rispetto. Peccato perché quando lo United decide di cambiare marcia e fa viaggiare la palla da Pogba a Bruno Fernandes, il portoghese offre un assist meraviglioso all'illustre connazionale che insacca l'1-1. L'Atalanta però ha il cuore per risalire la corrente, per ripassare in vantaggio con Zapata, liberato da Palomino sul filo del fuorigioco, che questa volta segna con la benedizione del Var. E' il gol che potrebbe regalare una notte storica a Bergamo, ma non fa i conti con CR7.

Commenti