L'Inter soffre ma piega 2-1 il Brescia: primo posto in classifica per i nerazzurri

L'Inter passa a Brescia grazie ai gol di Lautaro Martinez e Lukaku, con l'autorete di Skriniar a rendere frizzante la gara fino alla fine. Con questo successo i nerazzurri staccano in classifica la Juventus di due punti e si prendono il primato per almeno 24 ore

L'Inter di Antonio Conte vince soffrendo in casa del Brescia di Eugenio Corini e lo fa per 2-1 al termine di un match tirato e in apnea per tutto il secondo tempo da parte dei nerazzurri. Primo tempo senza particolari sussulti con l'Inter a controllare la partita e a passare in vantaggio con il gol di Lautaro Martinez, con deviazione decisiva di Cistana. Nella ripresa invece il Brescia entra in campo con il coltello tra i denti e mette alle corde i nerazzurri che nel loro momento peggiore trovano il 2-0 con una perla di Lukaku. Ultimi 14 minuti più recupero in piena sofferenza per l'Inter che subisce il gol del 2-1 con l'autorete di Skriniar e che patisce le Rondinelle fino al 94' pur senza subire gol. Questo prezioso successo porta l'Inter momentaneamente al primo posto della classifica con 25 punti a più due sulla Juventus che domani sera sarà impegnata in casa contro il Genoa di Thiago Motta. Il Brescia resta fermo a quota 7 punti al 18esimo posto con Corini che ora rischia l'esonero.

Il primo pericolo per la porta del Brescia lo porta Lukaku che decolla di testa su assist di Barella e la mette fuori di un soffio. I nerazzurri continuano a comandare il gioco con le Rondinelle che non riescono a impostare e al 23' il tiro di Lautaro Martinez viene deviato imparabilmente da Cistana e l'Inter passa in vantaggio. de Vrij stacca di testa al 34' ma la mette alta e nel finale di frazione la gara si fa più nervosa con tre ammoniti nel giro di 3 minuti: Cistana, Gagliardini e Mateju.

Nella ripresa il Brescia è più aggressivo e al 47' Balotelli ci prova con un bel destro da fuori ma Handanovic si allunga e la mette in angolo. I padroni di casa spingono ancora e due minuti dopo creano scompiglio in area di rigore dell'Inter con il portiere sloveno che salva ancora una volta i suoi. Il Brescia continua a premere con l'Inter in enorme difficoltà ma al 62' ci pensa Lukaku con un gran gol a tagliare le gambe ai padroni di casa.

Grande azione personale dell'ex United che si porta la palla sul sinistro e fa partire un sinistro imparabile per Alfonso. Balotelli chiama alla grande parata Handanovic da posizione ravvicinata al 73' e sulla ribattuta Supermario la calcia clamorosamente alta. Il Brescia la riapre al 76' con l'autorete involontaria di Skriniar che la mette dentro la sua porta sul rimpallo con Handanovic. L'arrembaggio finale del Brescia non produce effetti: finisce 1-2 per l'Inter.

Il tabellino

Brescia: Alfonso; Cistana, Gastaldello (68' Martella), Mangraviti (75' Ndoj); Sabelli, Bisoli, Tonali, Romulo (86' Matri), Mateju; Donnarumma, Balotelli

Inter: Handanovic; Godin, de Vrij, Skriniar; Candreva, Gagliardini, Brozovic, Barella, Asamoah (81' Biraghi); Lautaro Martinez, Lukaku (86' Esposito)

Reti: 23' Lautaro Martinez (I), 62' Lukaku (I), 76' aut Skriniar (B)

Nell'altro match di serata, giocato alle ore 19 al Tardini, il Parma di D'Aversa cade in casa per 1-0 contro l'Hellas Verona di Ivan Juric che si impone per 1-0 grazie alla perla di Lazovic. I padroni di casa, dopo la bella prova offerta a San Siro contro l'Inter, sono incappati nella più classifica delle sconfitte con l'allenatore che alla vigilia aveva detto di temere maggiormente questa partita rispetto a quella contro i nerazzurri. Con questa vittoria gli scaligeri salgono a quota 12 punti a meno uno dal Parma che resta fermo a 13.

Il tabellino

Parma: Sepe; Darmian, Iacoponi, Dermaku, Pezzella (76' Sprocati); Kucka, Brugman, Barillà (60' Hernani); Karamoh, Kulusevski, Gervinho.

Verona: Silvestri; Rrahmani, Kumbulla, Gunter; Faraoni, Amrabat, Veloso (90' Danzi), Lazovic; Verre (62' Pessina), Salcedo (46' Zaccagni); Stepinski.

Reti: Lazovic (V)

Segui già la pagina di sport de ilGiornale.it?

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.