"Covid? Mi sono ammalato così". E scoppia la bufera su Mancini

Roberto Mancini ha pubblicato una story su Instagram che sta facendo discutere sui social. Nella vignetta postata dal ct si nota sarcasmo nei confronti dei media sul tema coronavirus

La storia postata su Instagram dal commissario tecnico della nazionale italiana di calcio, Roberto, Mancini, è destintata a creare polemica per via del contenuto della stessa immagine e della didascalia a corredo. Nella vignetta in questione è ritratto un ammalato sdraiato in un letto di ospedale con il medico/infermiere di turno che chiede al paziente: "Hai idea di come ti sei ammalato?", con la seguente risposta "Guardando i tg", questa l'immagine al vetriolo dedicata ai media ritenuti da molti responsabili di fare terrorismo psicologico sul tema coronavirus.

Polemica social

Sui social in tanti si sono scatenati contro Mancini con il noto giornalista Paolo Ziliani che ha tirato in ballo il premier Giuseppe Conte, Fedez e Chiara Ferragni:

"Qualcuno avvisi il commissario tecnico della Nazionale italiana di calcio che ha anche delle responsabilità pubbliche e che è quantomeno inopportuno pubblicare vignette che possano minimizzare una pandemia con oltre 36mila morti solo in Italia", uno dei tanti commenti contro il ct. E ancora: "In un paese normale, in cui ieri a causa di questo virus hanno perso la vita 127 persone, il CT delle Nazionale dopo aver postato questa vignetta offensiva verso le tante vittime e i tanti malati, dovrebbe dimettersi", il pensiero diretto di questo utente che chiede le dimissioni del ct per questa vignetta inaspettata.

Ma Mancini è impazzito o cosa? Ma puoi condividere una roba del genere in un momento come questo? Io basita proprio", "E questo sarebbe il c.t. della Nazionale italiana?" e tanti altri i commenti di sdegno di fronte alle parole di Mancini ritenuto colpevole di essere scivolato su una gigantesca buccia di banana su un tema delicato come la pandemia da coronavirus che sta segnando la storia del paese e di tutto il mondo.

Le scuse del ct

In tardo pomeriggio Roberto Mancini ha voluto chiarire la sua posizione chiedendo

per la sua story su Instagram: "Ma in tardo pomeriggio sono arrivate le scuse e una precisazione: “Ho soltanto condiviso una vignetta che mi è sembrata sdrammatizzare un momento così complicato. Tutto qui. Non c’era alcun messaggio sottinteso e nessuna intenzione di mancare di rispetto ai malati e alle vittime di covid-19, se così fosse me ne scuso".

Segui già la pagina di sport de ilGiornale.it?

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

agosvac

Gio, 22/10/2020 - 16:53

E' proprio vero che , se non altro, questo virus ha fatto uscire di senno gran parte degli italiani se riescono a commentare in questo modo una vignetta ironica e divertente. Tra l'altro 36 mila morti equivalgono ad una percentuale di mortalità, sul totale degli italiani, dello 0,06%, dov'è questa catastrofe?

ClioBer

Gio, 22/10/2020 - 16:59

Abbiate pazienza, si sa che in certi frangenti il soggetto può essere in preda a intensi stimoli esterni. Sarà pure bravo come coach, ma per il resto meglio stendere un velo pietoso.

polonio210

Gio, 22/10/2020 - 17:09

E' assolutamente vero che ci si ammala grazie ai TG.Ogni giorno,giornalisti con facce funeree,ci propinano notizie da fine del mondo.Non passa un minuto che appare il solito virologo,buono per tutte le stagioni,che ci ammannisce la sua lezioncina su come dobbiamo comportarci anche in camera da letto.Appena questi sfuma ecco apparire il Presidente Conte che sventola il suo 100Milionesimo DPCM che non è altro che un cocktail sceccherato di aria fritta e rifritta giusto per farci credere quanto questo Governo tenga alla nostra salute.Quindi,per chiudere in bellezza la serata,eserciti di nani e ballerine disquisiscono,accapigliandosi ferocemente,sul virus rendendo visibile il vuoto cosmico dei loro cervelli.E noi,cittadini,ci dividiamo tra coloro che se potessero si ritirerebbero in un rifugio antiatomico per almeno un decennio e coloro che vengono etichettati come "negazionisti" che non lo temono.

madrud

Gio, 22/10/2020 - 17:18

Potreste dire a questo Ziliani che i morti sono 'anche' di coronavirus e non 'di' coronavirus. In Italia muoiono 1700 persone al giorno e la morte c'è anche per altre patologie, ma solo per questa ci sono ore e ore di lavaggio del cervello. La vignetta fotografa in pieno la psicosi di cui sono affetti troppi italiani e vivaddio qualcuno ha il coraggio di dirlo.

porcorosso

Gio, 22/10/2020 - 17:39

Probabilmente ha passato metà della sua vita a tirar calci ad un pallone e passerà la prossima metà ad insegnare ad altri come farlo: cosa volete ne sappia di virus?

Ritratto di franco_G.

franco_G.

Gio, 22/10/2020 - 17:52

Ovvio che si è ammalato guardando i TG: questi non fanno altro che minimizzare, portando la genre ad abbassare la guardia. E poi finisce in un letto d'ospedale.

ilcapitano1954

Gio, 22/10/2020 - 18:05

Non sono un negazionista anzi ho paura del virus, ma comunque Mancini ha ragione. Colui che lo ha rimproverato per aver dimenticato i 37 mila morti provocati dal covid in Italia, di questi 25 mila sono responsabili i governanti ed il cts, che all'inizio della pandemia ci hanno inculcato che la mascherina serviva solo a chi era ammalato, provocando la strage, nonostante bastava guardare le foto di quando c'era la Spagnola dove già allora nonostante il cts non esistesse, tutti portavano la mascherina(o una copertura sulla bocca/naso).

Ritratto di Fanfulla

Fanfulla

Gio, 22/10/2020 - 18:27

Agosvac.....inutile predicare ai somari, loro hanno una fede cieca ed assoluta nei media

Ritratto di bandog

bandog

Gio, 22/10/2020 - 18:28

pensate che ho dovuto smettere di guardare i telegiornali perché mi stava venendo un IDROCELE bilaterale!!da quel momento sono guarito PERFETTAMENTE !!!!

caren

Gio, 22/10/2020 - 18:43

Ha ragione. Qui non si tratta di essere virologi o luminari della scienza medica, non è questo il tema. Mancini ha messo in evidenza il problema del bombardamento mediatico capillare e continuo, che incomincia la mattina presto e finisce a notte fonda. Basterebbero un paio di aggiornamenti a settimana e di pochi minuti. Tutto il virus minuto per minuto, sortisce solo l'effetto di esasperare ed innervosire oltremodo la gente. L'effetto collaterale poi, può diventare ipocondria.

AlvinS83

Gio, 22/10/2020 - 18:49

Ha pienamente ragione. I giornali gonfiano

Ritratto di sbuciafratte

sbuciafratte

Gio, 22/10/2020 - 19:00

Bravo CT, sto con te, giornalisti, politici, vari scienziati on bordering con la vera scienza sono paurogeni, chi lo fa per soldi e chi lo fa per voti chi lo per visibilità, anche i Vip ci provano.Ma i very dati? Vatteli a pesca.P.E. quanti sono i morti extra covid morti per il Covid imperante, dominante, opprimente?

Luigi Farinelli

Gio, 22/10/2020 - 19:15

Stiamo proprio uscendo di testa se c'è chi va per la tangente per una vignetta come questa. Magari sono gli stessi che difendono la satira, ma solo se è "politicamente corretta".

Ritratto di bracco

bracco

Gio, 22/10/2020 - 19:50

Verissimo, e la Rai e la peggiore divulgatrice delle paure, e pensare che dobbiamo pure pagarla

RolfSteiner

Gio, 22/10/2020 - 19:55

Gnegnegne'... i soliti ipocriti si scandalizzano per una vignetta. A proposito, con la prossima chiusura gireranno meno spacciatori e diversamente onesti?