Maria Grazia, la «Donna dei motori»

L'ing. Lisbona a capo del team. Filato dei sedili dalla plastica riciclata

Bologna C'è la mano di una donna dietro la nuova tecnologia mild hybrid di Fca. Da 30 anni in Fiat, Maria Grazia Lisbona (nella foto), ingegnere torinese, insieme al suo team costituito da una buona quota rosa, ha realizzato per 500 e Panda quella che è stata definita «una soluzione semplice, poco invasiva, efficiente e accessibile». Maria Grazia Lisbona occupa da tre anni e mezzo la posizione di responsabile Powertrain engineering di Fca; in pratica, a Mirafiori è la «Donna dei motori». «Il tocco femminile in questo motore? La dolcezza accompagnata dalla piacevolezza della guida. Ma pure la sensazione meravigliosa di viaggiare nella modalità sailing, cioè veleggiando a zero emissioni, per poi, inserita la marcia, ripartire con fluidità grazie al motore termico» Le due prime city-car ibride di Fca precedono di un mese la presentazione di Lancia Ypsilon con la stessa motorizzazione. Quindi, il 4 luglio, sarà la volta della 500 BEV, 100% elettrica, un modello tutto nuovo venduto solo con questa motorizzazione. A caratterizzarlo, e lo si vedrà al prossimo Salone di Ginevra, sarà soprattutto l'aggiunta dell'accesso posteriore.

Prodotta a Mirafiori, dove 300 esperti sono all'opera sulla nuova linea di montaggio, la 500 BEV viene già testata sulle strade: 200 i modelli, ovviamente camuffati soprattutto nella parte dietro, che è possibile incrociare. Di certo non passano inosservati.

Massimo riserbo, in casa Fiat, sulla terza novità che il marchio proporrà quest'anno, dopo l'estate. Potrebbe comunque riguardare Tipo, con una nuova configurazione ad hoc per il mercato europeo per le versioni station wagon e cinque porte.

Fiat 500 e Panda Hybrid sono due modelli green che non vogliono però esserlo solo per la motorizzazione FireFly 1.0 a 3 cilindri da 70 cavalli abbinata al motore elettrico e alla batteria. Il valore aggiunto riguarda il materiale con il quale sono stati realizzati i sedili: un filato elegante e sportivo ottenuto totalmente dalla plastica riciclata, il 10% della quale raccolta dai pescatori in mare. «Centomila auto con questi sedili - ricorda Luca Napolitano, capo Emea di Fiat e Abarth - equivalgono all'utilizzo, per il riciclo, di 6 milioni di bottiglie di plastica». E lo spot tv che accompagnerà il lancio delle due city-car ibride ha proprio come protagonisti il mare, la spiaggia e dei bambini intenti a giocare.

Michel Chepta è l'amministratore delegato di Seaquel, azienda che si occupa del recupero e il riciclo di materiale in plastica che i pescatori trovano quotidianamente nelle loro reti. Dalle bottiglie gettate incautamante in acqua nascono così filati di alta qualità. L'utilizzo per la realizzazione di sedili per auto avviene per la prima volta. «Siamo molto orgogliosi di aver avviato questa collaborazione con Fca», afferma il manager francese. Per Panda, che nel 2020 celebra il quarantesimo compleanno, il motore hybrid, è senza dubbio il regalo più bello. E lo stesso vale per Fiat 500, prossima ai 63 anni: questa hybrid e, soprattutto, il nuovo modello elettrico, la proiettano in una nuova dimensione.

PBon

Commenti

Grazie per il tuo commento