Michael Jordan in lacrime per ricordare Bryant: "Ho perso un fratello minore"

Michael Jordan ha commosso tutti allo Staples Center con il suo ricordo straziato di Kobe Bryant: "Mi mancherai tanto ma ti ricorderò per sempre, riposa in pace"

Michael Jordan in lacrime per ricordare Bryant: "Ho perso un fratello minore"

20.000 persone hanno voluto rendere omaggio alla memoria di Kobe Bryant e della figlia Gianna presso uno Staples Center gremito e commosso. Tante le celebrità presenti e tra di loro anche l'ex stella Nba Michael Jordan che ha prima accompagnato sul "palco" la vedova del compianto Kobe, Vanessa, ed ha poi tenuto un discorso toccante non riuscendo a trattenere le lacrime che sono scese copiose dagli occhi dell'ex fuoriclasse dei Chicago Bulls: "Avevo promesso a mia moglie che non avrei pianto. Non volevo un altro mio meme in lacrime per i prossimi anni. Ma questo è quello che mi fa fare Kobe Bryant".

Jordan ha poi continuato nel suo commosso ricordo: "Non ci sono parole per descrivere il dolore che provo in questo momento. Ho amato Kobe, che per me era come un fratello minore. Parlavamo spesso e mi mancheranno molto le conversazioni con lui. Amava tantissimo la competizione ed è uno dei più grandi che abbiano mai giocato a basket con un’incredibile forza creativa in campo. Ti prometto che ti ricorderò per sempre, riposa in pace fratellino mio".

Il video con le lacrime dell'ex campione dell'Nba, che ha compiuto 57 anni lo scorso 17 febbraio, ha fatto il giro del mondo e del web con gli utenti sui social che hanno commentato la grandezza dell'indimenticato fenomeno del basket americano:

Due carriere da sogno

I due avevano 15 anni di differenza, classe '63 Jordan, '78 Bryant: il primo ha legato la sua carriera interamente ai Chicago Bulls, il secondo ai Los Angeles Lakers. Nel corso della loro carriera hanno avuto comunque l'opportunità di giocare contro per qualche anno: dal 1996 al 1998 e poi dal 2001 al 2003 quando Jordan decise di ritornare in campo con la maglia dei Washington Wizards. I due, anche se per poco hanno avuto anche la possibilità di giocare insieme con la maglia della nazionale americana ma mentre Michael era alla fine della sua strepitosa carriera, Kobe era solo agli inizi. Oltre 33000 punti per Kobe, oltre 30000 per Jordan che possono essere considerati insieme a LeBron James i più grandi giocatori di basket della storia di questo magnifico sport.

Segui già la pagina di sport de ilGiornale.it?

Commenti