Sport

Michael Schumacher compie 51 anni: tutti i segreti del Campione

Oggi Michael Schumacher compie 51 anni: ecco tutto quello che forse non si sa di un campione di sport e di umanità

Michael Schumacher compie 51 anni: tutti i segreti del Campione

Michael Schumacher. Basta solo il nome della leggenda della Formula Uno per scatenare in ognuno di noi emozioni, ricordi, gioie e purtroppo dolori. Schumi non è stato un esempio sportivo, ma anche umano. Lo dimostrano alcuni aneddoti che (forse) in molti non conoscono.

Quei gesti da campione

Come moltissimi dei suoi colleghi, Schumi ha iniziato la sua carriera dai go-kart. Un percorso che lo ha reso grande ma che poteva non compiersi. Infatti i costi erano molto alti e il tedesco non riusciva più a sostenersi. Per fortuna in suo aiuto è arrivato Jürgen Dilk, un uomo d'affari, che stimava molto il pilota e che ha deciso di finanziarlo, comprendo così tutti le spese per le corse per un totale di 25mila marchi a stagione, finché non è arrivato a guidare una vera monoposto. Nel 1990, sette volte campione del mondo di F1, vince a Fiji e Macao in F3 e si porta a casa un premio speciale di 20mila sterline, che lui versa a delle opere di carità ammettendo: "Questi soldi non erano previsti nel mio budget".

Nel 2004, un terribile tsunami colpisce il sud-est asiatico, l'onda d'urto ha devastato parti delle regioni costiere dell'Indonesia, dello Sri Lanka, dell'India, della Thailandia, della Birmania, del Bangladesh, delle Maldive giungendo a colpire le coste della Somalia e del Kenya (ad oltre 4.500 km dall'epicentro del sisma). Per le vittime, Schumacher ha donato di dieci milioni di dollari (7,42 milioni di euro) alle vittime del maremoto: un record perché la cifra risulta essere la maggiore donazione in beneficenza da parte di un privato.

La famiglia

Gli ultimi sei anni della vita del pilota sono i più amari: il 29 dicembre 2013 Schumacher attorno alle 11 di mattina Schumacher si dirige in un tratto non battuto di pista a Meribel, ma viene sorpreso da una roccia nascosta dal manto bianco di neve fresca. La colpisce e poi piomba di testa su un altro masso. Il caschetto di protenzione non basterà a comprire l'urto. Da quel momento in poi il limbo. Si susseguono cure mediche specializzate, medici, professionisti. Tutto nel silenzio. Di Michael non trapela nulla se non qualche dichiarazione o rivelazione.

E intanto il mondo va avanti. I figli crescono. Mick Schumacher, nato il 22 marzo 1999 a Vufflens-le-Château, in Svizzera, ora di anni ne ha 20 e sta ripercorrendo la carriera del padre: a soli 19, nel 2018 vince la F3 europea e dal 2019 è membro della Ferrari Driver Academy. La figlia, Gina-Maria Schumacherm, nata nel 1997 sta facendo carriere nell'equitazione, dove non disdegna titoli e vittorie. E poi c'è moglie: Corinna Betsch. Nei giorni scorsi ha dichiarato: "Stiamo facendo di tutto per aiutarlo. Vi preghiamo di comprendere che stiamo seguendo la volontà di Michael nel mantenere riservato ogni argomento legato alla sua salute". Ecco lei è stata lo scudo di Micheal negli ultimi anni: ha difeso e protetto la vita privata del marito.

Commenti