Milan, il consiglio di Sacchi: "Abbiate pazienza con Giampaolo"

L'ex allenatore del Milan Arrigo Sacchi ha speso parole d'elogio per Marco Giampaolo: "Il club gli dimostri fiducia come fece Berlusconi con me"

Milan, il consiglio di Sacchi: "Abbiate pazienza con Giampaolo"

Il Milan di Marco Giampaolo è partito con il freno a mano tirato in questa stagione ma l'ultima partita di campionato giocata contro il Torino, seppur persa, ha dato segnali incoraggianti. I rossoneri, infatti, hanno giocato un discreto calcio per quasi un'ora sintomo che la squadra sta assimilando i nuovi meccanismi richiesti dal suo allenatore che avrà bisogno di tempo per dare un gioco e un'identità ben precisa al Milan.

Il club di via Aldo Rossi ha difeso dagli attacchi mediatici il tecnico definendolo non a rischio esonero, con Giampaolo che ha incassato anche la solidarietà da parte di uno dei tecnici italiani più vincenti della storia del calcio come Arrigo Sacchi: "Il Milan di Giampaolo ha mostrato miglioramenti che fanno ben sperare per il suo futuro. Maldini ha paragonato questo inizio con quello del 1987, poi terminato con la vittoria del campionato. Spero per loro che si ripeta la storia. Il tecnico è una garanzia assai superiore di quanto potessi essere io nel 1987".

Sacchi ha continuato ad incensare l'attuale allenatore del Milan che nella sua carriera ha dovuto fare tanta gavetta prima di arrivare in una grande squadra: "Sono anni che Marco allena in C, B e A nelle ultime quattro stagioni, le squadre da lui dirette sono andate ben oltre le previsioni, giocando un calcio da protagoniste, divertente e bello. Ha valorizzato molti giovani calciatori dimostrandosi un vero maestro con sensibilità e idee non comuni. Il club deve evitare di essere precipitoso, dimostrare fiducia e amicizia come fecero con me Berlusconi e Galliani. Io ero un signor nessuno, ma il club si fidò e seguì le mie indicazioni anche nella campagna di acquisti e vendite. Giampaolo deve sentire la stima del club come la sentivo io, soltanto così potrà esprimere tutte le proprie potenzialità in un ambiente sereno e coeso".

Segui già la pagina di sport de ilGiornale.it?

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti