Mondiali di calcio femminile, l'Australia non ci sta: "Partita rubata nel finale"

L'Italia di calcio femminile ha vinto al suo esordio nel mondiale contro l'Australia, grande favorita alla vigilia. Le avversarie delle azzurre non ci stanno: "Le europee la rubano nel finale"

L'Italia del commissario tecnico Milena Bertolini ha vinto con sofferenza al suo esordio al Mondiale di calcio, battendo a fatica per 2-1 l'Australia, piegata nel finale da un gol di Barbara Bonansea. Le azzure hanno conquistato tre punti davvero preziosi in ottica qualificazione in vista del prossimo impegno che si disputerà il prossimo 14 giugno contro la Giamaica. Vincere anche la seconda partita sarà fondamentale per qualificarsi alla fase successiva dato che nell'ultimo turno l'Italia affronterà l'ostico Brasile, una delle possibili favorite alla vittoria finale della competizione.

Come detto l'Italia ha vinto di misura contro la nazionale australiana guidata dal commissario tecnico Milicic, grande favorita alla vigilia sulla carta, che sul suo profilo Twitter ha cinguettato con un post al veleno nei confronti della nazionale di Bertolini. L'Australia, evidentemente, non ha preso bene la vittoria delle azzurre arrivata al 95' ed ha twittato: "​90'+5' Goal. Le Europee la rubano nel finale. 1-2 #AUSITA". Questa, però, può consideararsi una bella "vittoria" morale per l'Italia dato che in Australia il campionato italiano di calcio femminile non è considerato all'altenzza e di un livello competitivo.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.