Olimpiadi, Idem nella storia: conquista l'ottava finale. Il Coni sospende Schwazer

Ancora polemiche sul marciatore che ha confessato l'uso di Epo. La canoista azzurra, alla sua ottava Olimpiade, si gioca la medaglia. Solo quarta la ginnasta Vanessa Ferrari

Le Olimpiadi sono ormai all'undicesimo giorno di gare, ma in Italia medaglie, sconfitte e prestazioni sono passate in secondo piano e hanno lasciato il posto alle polemiche. Prima contro gli azzurri del nuoto, bersaglio preferito di media e tifosi dopoi risultati deludenti, ora contro il marciatore Alex Schwazer che ieri ha confessato di aver fatto uso di Epo ed è stato cacciato dalla spedizione olimpica a Londra.

Il padre dell'atleta trentino oggi si prende ogni colpa: "Se si vede un figlio, che durante tutto l’anno è stato male, si deve capire e si deve cercare di parlargli", ha detto Josef Schwazer, "L’ultima volta che è partito da qui era distrutto. Forse l’ha fatto per non deludere gli altri. È stata al 100% la prima volta che ha fatto uso di queste sostanze. Per fortuna ha fatto solo questo. Si è liberato. Così non poteva andare avanti. Spero che adesso possa condurre una vita normale".

"Schwazer ha sbagliato ed è stato mandato a casa. Chi imbroglia non vince", ha detto il portavoce del Cio Mark Adams. Dopo l'esclusione dai Giochi e l'espulsione dall'Arma dei Carabinieri, per Schwazer si prospetta anche una sanzione disciplinare dal Coni, la cui procura antidoping ha avviato un'inchiesta e lo ha sospeso con effetto immediato.

A Londra, intanto, gli azzurri non hanno nessuna intenzione di lasciare infangare il tricolore da questa storia. Così al 48enne Josefa Idem, pur essendo "sotto choc" e aver pianto per Schwazer, ha conquistato, per otto volte in otto Olimpiadi a cui ha partecipato, la finale nel k1 500 donne. "Sono andata oltre ogni limite personale. Mi sono lasciata trasportare dall’entusiasmo della folla".

Solo quarta invece la ginnasta Vanessa Ferrari dietro alla statunitense Alexandra Raisman (15,600 punti), alla romenaCatalina Ponor (15,200) e alla russa Aliya Mustafina (14,900). L'italiana ha chiuso la gara con lo stesso punteggio della terza classificata, che è salita sul podio grazie al maggiore coefficiente di difficoltà dell'esercizio svolto.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

MMARTILA

Mar, 07/08/2012 - 16:24

Brava Josefa, la ammiro molto, ma per conto mio chi nasce in un paese deve gareggiare per quello. Cosa c'è da polemizzare sul caso del maratoneta positivo all'EPO? Ha tradito sé stesso, lo spirito dello sport ed olimpico insieme, la fiducia di chi si è occupato di lui a livello federeale e da ultimo rischia di mettere in cattiva luce lo sport italiano...non c'è da polemizzare, a mio avviso, solo squalificarlo a vita e chiedergli i danni...perché ha rubato il posto a qualcun altro...o no?

leo_polemico

Mar, 07/08/2012 - 18:27

Solo una considerazione sull'episodio del doping da epo. Non sono solo "convinto" ma "sicuro" che il marciatore Alex Schwazer NON abbia fatto "tutto da solo". Per la serietà sportiva dovrebbero essere controllati con cura tutti i componemti tecnici e sanitari della squadra che segue gli atleti. Penso che Alex a questo punto dovrebbe parlare, rivelando tutti i fatti e ciò che non ha ancora detto. Credo inoltre che non abbia le competenze mediche necessarie per doparsi, senza rischiare di rovinare in modo irreparabile (se non perdere) la propria vita.

Ritratto di stock47

stock47

Mar, 07/08/2012 - 19:04

Complimenti alla Josefa! Fare risultati del genere, in un olimpiade a 48 anni, è cosa unica più che rara.

Maxximm

Mar, 07/08/2012 - 19:00

Iosefa: grande, ma lo sapevamo da tempo ! Schwazer. Sto male di fronte a queste cose come se capitasse a me. Questo ragazzo si è rovinato, futuro compreso. Era un Campione se vinceva bene altrimenti sarebbe rimasto un Campione. Vergognosa a dir poco la durezza di Petrucci. Chissà cosa ha mai dato lui allo sport. Mi pare che a parte il fioretto gli altri atleti per lo più si allenassero da soli, compreso il canoista che s'è dovuto vendere la moto... Nuoto, un disastro, canotaggio vedi sopra, atletica : perdiamo l'unico e già il fatto che fosse l'unico atleta valido la dice lunga. Questi atleti sono seguiti da allenatori, preparatori, massaggiatori, ... medici e psichiatri. E nessuno si è accorto che era in crisi. Complimenti Petrucci, tu si che sei uno che merita rispetto.

Ritratto di Roger.de.Valmont

Roger.de.Valmont

Mar, 07/08/2012 - 19:34

Purtroppo le medaglie, per alcuni di questi atleti hanno comportato anche lucrosi contratti pubblicitari: e si sa che soldi e correttezza sportiva non sempre vanno d'accordo.....

OIRAM

Mar, 07/08/2012 - 20:13

Non sono d'accordo con quello che scrive MMARTILA. La meravigliosa Josefa Idem ,nata in Germania,ha sposato un italiano,acquisendo così la doppia nazionalità,come in passato era successo alla giamaicana Fiona May ( campionessa di salto in lungo),al pugile di origini africane Patrick Kalambay(campione europeo dei pesi medi e sfortunato sfidante per il titolo mondiale) e a tanti altri atleti. Per quanto riguarda il marciatore Schwarzer,credo che un paio d'anni di squalifica siano sufficienti per pagare il debito contratto con il gravissimo errore commesso. Mi auguro che l'uomo e ,perchè no, anche l'atleta,accettando la giusta punizione possa riscattarsi ed avere un'altra occasione. Gesù disse:chi è senza peccato,scagli la prima pietra!

Maxximm

Mar, 07/08/2012 - 20:51

Bene visto che avete ricevuto il commento potreste anche pubblicarlo. Cosa apettate ?

macchiapam

Mar, 07/08/2012 - 20:59

Molto bene; ma al di là degli atleti vogliamo anche ricordare quelli che li aiutano a raggiungere risultati eccezionali? In tempi di crisi, vogliamo ricordare la Perazzi, i cui fucili, straordinari, sono usati dalla maggioranza dei tiratori, Rossi e Fabrizzi compresi?

sanchez

Mar, 07/08/2012 - 22:23

ammiro la piccola e giovane Vanessa Ferrari come la giovine Idem e ancor di più Schwazer che ha il coraggio di ammettere le proprie colpe e comunque sempre da medaglia d'oro.... alla faccia ipocrita del coni

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mer, 08/08/2012 - 01:15

Josefa Idem è un mito. Anche se non vince è grandissima.

guidode.zolt

Mer, 08/08/2012 - 09:17

Alex doveva guardare piu' la Idem di se stesso...!

Ritratto di deep purple

deep purple

Mer, 08/08/2012 - 10:40

In realtà gli atleti delle altre nazioni in special modo quelle che stanno sopra di noi nel medagliere, sono ben più dopati dei nostri, basti pensare alla muscolatura di certi corridori e il fatto che l'organismo umano oltre certi limiti non può andare e di conseguenza superare dei record (in condizioni normali). Il guaio è che la giustizia da noi è antipatriotica e stalinsta e adora indagare gli atleti nei momenti più alti della loro cariera, mentre negli altri lo fanno quando si ritira. A questo bisogna aggiungere che il comitato olimpico, proprio perchè Italiani, è più scrupoloso e severo nei confronti dei nostri atleti rispetto a quelli di altre nazioni. Cosa succedera ora? I giornali (anche stranieri) parleranno solo di Schwazer, facendo passare in secondo piano le eventuali medaglie e buoni risultati che conquisteremo, inoltre passeremo come la nazione dei dopati anche se lo siamo (molto) meno di altri. Comunque guardando l'attuale medagliere, non siamo quel disastro che sostiene Maxximm.

Ritratto di Cinghiale

Cinghiale

Mer, 08/08/2012 - 11:43

Josefa è sicuramente una donna tenace e combattiva, sostenuta però da un'integrità fisica che le ha regalato la natura quando è nata. Alcuni esseri umani hanno qualcosa più degli altri, lei ne è la prova vivente. Complimenti per l'utilizzo che ha fatto del suo dono.

BlackMen

Mer, 08/08/2012 - 12:41

deep purple: chi sono i dopati a cui fa riferimento...ha certezze scientifiche o sta solo sgranchendosi le dita?

baio57

Mer, 08/08/2012 - 14:47

@ BlackMen . Per esempio la cinese di 16 anni che ha nuotato le ultime 2 vasche ad un ritmo più alto di Lochte e Phelps !