Oscar ai soliti noti e alle donne d'Italia

Hamilton, Marquez ma pure Goggia, Quadarella, Egonu & C. E un Pallone d'oro croato

La vergognosa notte di San Siro e di tutte quelle arene dove si ulula, insulta, cercando nemici con la roncola, senza vedere o capire il tacco di Quagliarella, la nuova bellezza di Zaniolo, non può rubare la scena a chi vive lo sport davvero. Onorandolo. Come tante delle nostre atlete, dalla Quadarella a Sofia Goggia, dalla Fontana a Michela Moioli, alle ragazze del volley, nella speranza che Paola Egonu faccia una delle sue schiacciate devastanti su questi padroncini dell'inferno come ha già fatto con i pregiudizi e sul campo di Yokohama.

Aspettando riforme per lo sport a scuola e cambiamenti che non arriveranno se porti Dracula all'Avis, godiamoci il ricordo di una stagione di calcio mondiale visto con il binocolo invidiando Francia e Croazia, Modric e Zidane, un 2018 con palla in buca per Molinari e una lezione del nuoto al sistema, anche se il mondiale in vasca corta è rimasto senza oro.

Commenti

IAMRIGHT52

Dom, 30/12/2018 - 11:28

Bravo Oscar Eleni, davvero un bellissimo articolo! Continui così, mi raccomando! E di persone come lei che l'Italia ha bisogno!

Ritratto di Giano

Giano

Dom, 30/12/2018 - 13:45

Articolo inutile. Dieci righe il cui unico scopo evidente è quello di mettere in prima pagina la foto della nera Paola Egonu ed elogiarne le sue “schiacciate devastanti”. Siete di una furbizia unica. Diceva Vittorio feltri: “il guaio è che i giornalisti si ritengono sempre più furbi del lettore medio.”. Già, appunto.