Palermo, esonerato Gattuso. La panchina va a Iachini

L'ex centrocampista del Milan paga l'inizio incerto nel campionato cadetto: sette punti in sei partite e due sconfitte consecutive

Palermo, esonerato Gattuso. La panchina va a Iachini

Zamparini ci ha pensato una notte intera, poi ha deciso: Gattuso esonerato. Sulla panchina del Palermo va Beppe Iachini, ex giocatore rosanero e nell’ultima stagione tecnico del Siena. Gattuso paga le due sconfitte consecutive con Spezia e Bari e che, nelle prime sei giornate del campionato di serie B, ha raccolto sette punti: troppo pochi per tornare subito in A. "È con vero e profondo dispiacere - scrive il presidente del Palermo - che comunico di avere sollevato Gattuso dall’incarico di allenatore responsabile della prima squadra. Resta il rammarico per la stima verso l’uomo Gattuso ed il suo grande impegno lavorativo. Purtroppo io e lui, insieme, - osserva il patron del Palermo - abbiamo forse fatto un passo troppo lungo per la sua prima esperienza da tecnico, in una società ed una piazza impegnative come Palermo. I risultati ci hanno dato torto. Ho assegnato il compito di portarci in Serie A - conclude il presidente - a Giuseppe Iachini, allenatore e uomo che conosco ed apprezzo da quando era capitano del Venezia, che abbiamo portato nella massima serie".

Quarantanove anni, appesi gli scarpini al chiodo dopo una bella carriera da grande lottatore di centrocampo (Ascoli, Verona, Fiorentina, Palermo, Ravenna, Venezia e Alessandria le
sue squadre), inizia la sua nuova avventura di allenatore come vice di Novellino al Piacenza nel 2001. In seguito ha avuto esperienze su piazze importanti come Vicenza, Brescia e Sampdoria. La scorsa stagione è subentrato a Serse Cosmi sulla panchina del Siena, ma non è riuscito ad evitare la retrocessione (i toscani, però, partivano con una penalizzazione di sei punti). Ora l'avventura riparte dalla Sicilia. Coi rosanero Iachini ha firmato un contratto biennale.