Sport

Sarri nervoso: "Mi girano quando dicono che non ho vinto in Italia"

Sarri è parso agitato alla vigilia della finale di Coppa Italia contro il Napoli: "Ho fatto otto promozioni, anche se capisco che per alcuni sia poco ma il mio è stato un percorso difficile"

Sarri nervoso: "Mi girano quando dicono che non ho vinto in Italia"

Domani sera la Juventus di Maurizio Sarri si giocherà il secondo trofeo stagionale contro il Napoli di Gennaro Gattuso. Questa Coppa Italia diventa di fondamentale importanza per entrambe le squadre ma soprattutto per entrambi gli allenatori che hanno voglia di vincere il loro primo titolo in Italia. A proposito di questa cosa il tecnico bianconero, nella conferenza stampa di presentazione del match di domani sera che si giocherà all'Olimpico di Roma, ha sbottato con i giornalisti presenti:"Mi girano i c... quando mi dicono che non ho ancora vinto nulla in Italia", il commento a caldo dell'ex di Napoli e Chelsea.

Poi la precisazione e una risposta un po' infastidita sull'avversario di domani sera il Napoli, il suo recente passato: "Ho fatto la bellezza di otto promozioni, anche se capisco che per alcuni sia poco per chi è abituato a parlare di Champions League e scudetti, ma il mio è stato un percorso difficile. Ovviamente c'è voglia di andare a vincere trofei più importanti, di farlo per la società e per i tifosi. Se c'è tensione per la sfida col Napoli? Non mi importa nulla dell'avversario che avremo davanti, penso solo a vincere.

L'allenatore della Juventus in carriera ha messo in bacheca un'Europa League con il Chelsea nella passata stagione e domani vorrà con tutte le sue forze vincere anche il primo trofeo con la sua nuova sqaudra, dato che a dicembre perse la finale di Supercoppa Italiana contro la Lazio di Inzaghi. I bianconeri sono ancora in corsa per vincere tre titoli dato che sono primi in campionato con un punto di vantaggio proprio sui biancocelesti mentre ad agosto ci sarà la tanto agognata Champions League. Domani sera il tecnico toscano avrà però la chance di poter zittire i critici e trionfare per la prima volta in Italia anche se di fronte si troverà un agguerrito Gattuso che proverà invece a vincere il suo primo titolo da allenatore

Le probabili formazioni di Napoli-Juventus

Napoli: Meret, Di Lorenzo, Maksimovic, Koulibaly, Mario Rui, Fabian Ruiz, Demme, Zielinski, Insigne, Mertens, Politano (Callejon)

Juventus: Buffon, Danilo, de Ligt, Bonucci, Alex Sandro, Khedira, Bentancur, Matuidi, Cuadrado, Dybala, Cristiano Ronaldo

In casa Napoli ballotaggio Politano-Callejon mentre a metà campo Fabian Ruiz dovrebbe partire dal primo minuto al posto di Elmas. In casa Juventus Cuadrado avanzato e Danilo terzino: in caso dovesse però giocare Douglas Costa nel tridente, il colombiano scalerebbe a fare il terzino con l'ex City in panchina. Da segnalare un piccolo caso al Napoli con Gattuso che ha "cacciato" dall'allenamento lo svogliato Lozano che pare possa anche non essere convocato per la finale di domani sera.

Segui già la pagina di sport de ilGiornale.it?

Commenti