La serie A cambia i muri. Juve, assalto a Koulibaly. L'Inter aspetta Bremer

Offerta da sette milioni all'anno dei bianconeri per provare a convincere il senegalese del Napoli

La serie A cambia i muri. Juve, assalto a Koulibaly. L'Inter aspetta Bremer

Assalto lanciato. La Juventus ha scelto Kalidou Koulibaly come sostituto del partente Matthijs De Ligt. Incontro positivo ieri sera a Milano tra l'agente del centrale senegalese (Fali Ramadani) e il direttore sportivo bianconero Federico Cherubini. Sul tavolo un contratto triennale da 7 milioni a stagione per il difensore, in scadenza con il Napoli nel 2023. Attualmente KK percepisce 6 milioni più bonus e la Vecchia Signora sarebbe pronta a ritoccare all'insù gli emolumenti del numero 26 azzurro per portarlo alla corte di Max Allegri, che l'ha indicato come assoluta prima scelta per il reparto arretrato. La Juve è pronta a presentare al Napoli nei prossimi giorni una prima offerta ufficiale da 30 milioni di euro per il classe 1991, che De Laurentiis valuta 40 e preferirebbe vendere all'estero. Nelle scorse settimane si erano interessati al centrale Barcellona e Chelsea, che adesso hanno virato su altri obiettivi. I catalani, infatti, puntano il francese Koundè (Siviglia), mentre i londinesi lavorano per arrivare ad Akè del Manchester City.

Lo stesso Chelsea duella con il Bayern Monaco per lo juventino De Ligt, che ha scelto di andare via da Torino tanto da aver declinato la proposta di Arrivabene per rinnovare il contratto (in scadenza nel 2024). Un no che ha portato la Juve a metterlo sul mercato: prezzo fissato intorno ai 90-100 milioni, nonostante una clausola rescissoria da 125. Da Londra i Blues hanno messo sul piatto 75 milioni. La stessa offerta (più alcuni bonus a corredo) fatta dal Bayern Monaco, che al difensore olandese ha prospettato un quinquennale da 12 milioni a stagione. Saranno giorni roventi in tal senso.

Tra le protagoniste del valzer dei difensori ci saranno anche PSG e Inter. I francesi vogliono Milan Skriniar, ma devono alzare la proposta da 60 milioni. Ne servono almeno 70 per ottenere il via libera dei nerazzurri alla partenza dello slovacco, con Marotta e Ausilio che hanno già individuato in Gleison Bremer del Torino l'erede. Suning ha già l'accordo totale col brasiliano per un contratto fino al 2027 con ingaggio da 3 milioni annui più bonus. Ora i dirigenti interisti dovranno trovare la quadra con la società di Cairo, che chiede 35 milioni per privarsi del proprio gioiello. Intanto i nerazzurri possono cedere il giovane Pirola (classe 2002) alla Salernitana in prestito (900mila euro) con obbligo di riscatto (alla 20ª presenza) per 4 milioni. Manca il sì del giocatore che ha altre offerte. Chi invece, almeno per ora, non cerca difensori è il Milan che, perso l'obiettivo Botman (volato al Newcastle), pensa alla trequarti: caccia a Ziyech (Chelsea) e De Ketelaere (Bruges), mentre ieri è stato acquistato a titolo definitivo Messias (contratto fino al 2025).

Sempre scatenato il Monza che segue Marlon (Shakhtar) come centrale e ha chiuso per il terzino Birindelli dal Pisa (pagata la clausola da 1,5 milioni). A proposito dei brianzoli: ufficiale il colpo Pessina dall'Atalanta per il centrocampo, davanti invece continua il corteggiamento a Petagna (Napoli) e Icardi (PSG).

Commenti