Sport

Skriniar & Leao, stelle da blindare in fretta

Offerta raddoppiata allo slovacco (6,5 mln), triplicata a Rafael (5,5), ma...

Skriniar & Leao, stelle da blindare in fretta

Le milanesi alle grandi manovre. La prossima settimana si preannuncia cruciale per il futuro delle stelle rossonerazzurre. In agenda un doppio summit decisivo per i destini di Milan Skriniar e Rafael Leao, i cui contratti da rinnovare e soprattutto adeguare economicamente fanno tremare le tifoserie di Inter e Milan. La scadenza più prossima (30 giugno 2023) riguarda il centrale slovacco. L'Inter proporrà all'agente Roberto Sistici il prolungamento fino al 2027 con aumento dello stipendio dagli attuali 3,2 più bonus a 6,5 milioni netti all'anno. Una mossa, quella della dirigenza interista, volta ad allontanare le sirene del PSG. In estate Suning ha detto no all'offerta di 53 milioni più 7 di bonus, ma Galtier continua a ritenere l'ex Samp la prima scelta per la difesa del Paris. Ecco perché il club francese è pronto a un nuovo assalto: sul piatto un salario da 9 milioni a stagione per Skriniar, mentre all'Inter - per cedere il suo gioiello subito a gennaio - andrebbe un indennizzo di 25-30 milioni. Neanche pochi per un calciatore che - qualora non rinnovasse in queste settimane - la formazione nerazzurra potrebbe perdere a zero.

Da una sponda all'altra del Naviglio, dove anche il Milan è alle prese con un caso spinoso: quello riguardante Leao, in scadenza nel 2024 e che guadagna appena 1,8 milioni. Troppo poco per l'MVP dell'ultima Serie A che punta a diventare l'attaccante più pagato (Vlahovic prende 7 milioni più 1 di bonus). Maldini è pronto a offrire un quinquennale da 5-5,5 milioni netti all'anno. Basteranno? Vedremo. La matassa è ingarbugliata anche dalla vicenda del doppio agente (la procura è attualmente detenuta da un avvocato francese, anche se Leao fa riferimento al potente Jorge Mendes come suo rappresentante). Inoltre la stella portoghese deve pagare allo Sporting la multa da 19 milioni, di cui potrebbero farsi carico i rossoneri a metà con il Lille (reale beneficiario di tutta la vicenda). Insomma, di questioni da risolvere ce ne sono parecchie e sullo sfondo c'è sempre l'interesse di Chelsea, Manchester City e PSG per Leao, che in Premier o a Parigi potrebbe andare comodamente a ottenere emolumenti in doppia cifra (10-12 milioni annui). Sia per Maldini che Marotta l'obiettivo è il medesimo: blindare le proprie stelle prima del Mondiale, onde evitare assalti già a gennaio. La partita dei rinnovi sta per entrare nel vivo.

Commenti