Solito Hirscher. Oggi la prima delle donne sulla Saslong

Val Gardena Un'altra vittoria, un'altra dimostrazione di schiacciante superiorità. Anche nello slalom gigante parallelo Marcel Hirscher batte tutti e tocca quota 62 vittorie in Coppa del Mondo, aggiungendo una specialità nuova all'elenco infinito dei suoi trionfi. La sorpresa della serata è stato lo sconosciuto francese Thibaut Favrot che ad uno ad uno ha eliminato rivali ben più famosi, ma infine si è dovuto arrendere al più famoso di tutti, Marcel, che come già domenica ha messo in pista una cattiveria incredibile, prendendo il volo anche nella classifica generale di coppa. Il tutto alla vigilia di tre gare a lui favorevoli, il gigante e lo slalom di Saalbach, Austria, domani e dopo, e lo slalom di Madonna di Campiglio sabato pomeriggio. «L'ottava coppa? No, non ci penso, davvero, vivo giorno per giorno e penso solo a vincere».

In Val Gardena oggi a vincere ci penseranno in tante, la Saslong rosa ha esordito nel circuito suscitando, dopo le prime due prove, pareri e sensazioni contrastanti. Di sicuro è una discesa per discesiste pure, anche se la velocità non è elevatissima e i salti sono stati smussati. Il fatto è che le curve sono poche e soprattutto chiudono poco, quindi le sciatrici più tecniche dovranno fare i conti con quelle brave soprattutto a lasciare correre gli sci, buttando in giù le punte. Non per niente la tedesca Viktoria Rebensburg e le azzurre Brignone e Bassino, consapevoli che anche un buon piazzamento sarebbe stato difficile da ottenere, non saranno al via, preferendo concentrarsi sul superG di domani. L'Italia sogna in grande con l'atleta di casa, Nicol Delago, ieri terza e seconda nelle due prove in cui il miglior tempo è stato quello della ceca Ledecka, la campionessa olimpica di superG che in coppa cerca ancora un risultato fra le prime cinque.

Oggi: discesa femminile Val Gardena, diretta TV ore 12.30