Il triste riciclaggio dell'eterno eroe mancato

Balotelli in azzurro verso i playoff mondiali. Ma Scamacca, Raspadori & C.?

Il triste riciclaggio dell'eterno eroe mancato

Ancora tu? Potrebbe essere la colonna sonora dei playoff mondiali in programma a fine marzo, se non fosse l'ultimo spiffero allarmante sulla condizione della Nazionale campione d'Europa a due mesi dalle sfide verità con Macedonia e (si spera) Portogallo o Turchia. Ancora tu ci verrebbe da cantare all'idea che il ct Mancini, per salvare la barca azzurra, debba richiamare - intanto per lo stage di tre giorni della prossima settimana - un giocatore ormai scomparso da tempo da tutti i radar nazionali come Mario Balotelli. L'ex Supermario, dopo anni di discesa a picco nel panorama calcistico, bocciato dal Nizza, dal Marsiglia, dal Brescia, persino dal Monza, ha trovato ancora casa in uno sconosciuto club turco, l'Adana Demirspor Kulubu, neopromosso ma sorprendentemente terzo in campionato grazie alla guida di Vincenzo Montella e ai gol proprio di Balotelli.

Ma possono 8 reti nel campionato turco riaprire le porte della Nazionale a un giocatore che pensavamo avesse chiuso il suo ciclo dopo lo sciagurato Mondiale brasiliano e che negli ultimi otto anni ha giocato appena tre spezzoni di partite in azzurro? Anche se proprio Mancini l'aveva richiamato all'inizio della sua carriera da ct per due partite con Arabia Saudita e Polonia. Ma parliamo del 2018, quattro anni fa. Dopo di che, chi mai avrebbe immaginato per Balotelli un ritorno di fiamma azzurro? Ma evidentemente questa povera Nazionale campione d'Europa deve avere ben poche risorse o il ct non si fida dei giovani emergenti del nostro campionato. Ma siamo sicuri che i 9 gol di Scamacca in serie A (o gli 8 di Caprari o i 7 di Raspadori) non valgano più del triste riciclaggio di un eroe mancato?

Commenti