Van Basten: "Juve forte ma vince solo in Italia. Il Milan? Fa male vederlo così"

Van Basten ha ricordato i vecchi tempi in cui vestiva la maglia del Milan: "Mi fa male, come pensare che noi e l’Inter eravamo il Real e l’Atletico di oggi. La Juve? Mi sembra il mio Milan ma noi vincevamo anche in Europa, loro solo in Italia"

Van Basten: "Juve forte ma vince solo in Italia. Il Milan? Fa male vederlo così"

Marco Van Basten è stato uno degli attaccanti più forti tra gli inizi degli anni ottanta e la metà degli anni novanta. L'ex di Ajax e Milan, infatti, oltre ad aver vinto tutto con la maglia dei Lancieri e con quella rossonera ha sollevato la bellezza di tre Palloni d'Oro nonostante i tanti guai fisici alle caviglie che l'hanno costretto al ritiro a soli 30 anni. L'Olanda di Van Basten non si è qualificata ai Mondiale come l'Italia con il cigno di Utrecht che ai microfoni della Gazzetta dello Sport ha dato la sua opinione sulle due nazionali rimaste escluse: "Sono entrambe scarse. Purtroppo a Torino ho visto due squadre molto scarse, che non meritano d’essere al Mondiale: è la triste realtà".

Van Basten ha poi ricordato con nostalgia i tempi in cui incantava con la maglia del Milan: "Il mio Milan era italiano, Berlusconi, noi tre olandesi e un gruppo fortissimo. Ora il proprietario è cinese, non lo conosco neanche. E la squadra non è quella di trent’anni fa. Purtroppo il livello si è abbassato tantissimo e c’è il rischio di restare fuori dalle coppe. Mi fa male, come pensare che noi e l’Inter eravamo il Real e l’Atletico di oggi". L'ex fuoriclasse olandese ha poi riservato una stoccata velata alla Juventus: "Questa Juve è il mio Milan: organizzata, forte e in continua crescita, investe e resta ad alto livello. Però c’è una differenza non da poco: il Milan dominava l’Europa e il mondo e quel ruolo è del Real. La Juve fa parte dell’élite, ma purtroppo vince solo in Italia".

Commenti

Grazie per il tuo commento