Zhang gela gli interisti: "Ecco qual è l'obiettivo della prossima stagione..."

Il giovane presidente dell'Inter ha fissato gli obiettivi in vista della prossima stagione. Che cosa può succedere...

Zhang gela gli interisti: "Ecco qual è l'obiettivo della prossima stagione..."

L'Inter scudettata ripartirà da Simone Inzaghi che ha raccolto la pesante eredità lasciata da Antonio Conte. Il presidente Steven Zhang è convinto che non sarà facile ripetersi in Italia: "Sei sette club sognano di vincere lo scudetto ogni anno, poi la realtà è diversa. Godiamoci quello conquistato", le sue parole ai microfoni della Gazzetta dello Sport. Il giovane presidente nerazzurro ha ammesso come il club debba mettere a bilancio una grande plusvalenza dal mercato: "C’è bisogno di un'ampia plusvalenza alla fine di questo calciomercato, ma vogliamo mantenere molto competitiva la squadra per permetterle di fare bene in Champions e ovviamente di riconquistarla il prossimo anno, perché vogliamo stabilmente stare tra i grandi club europei".

Addio necessario

Zhang ha elogiato Antonio Conte spiegando però come il divorzio fosse ormai inevitabile. : "Sin dal primo momento in cui abbiamo rilevato l'Inter abbiamo pensato che Conte sarebbe stato il tecnico migliore per il nostro progetto. Due anni fa siamo riusciti finalmente a portarlo in nerazzurro. Io ero e resto convinto che Conte sia un tecnico vincente: è la ragione che ci ha portato a investire tanto su di lui e sulla squadra negli ultimi due anni. “ nostri differenti punti di vista sulla situazione hanno portato alla separazione".

Presente e futuro

Simone Inzaghi è il futuro e il giovane presidente dell'Inter è certo che possa fare la differenza: "Ha dimostrato in questi anni di essere un tecnico di valore e di esperienza, ha le qualità per tenere competitivo il nostro club, che è ciò che vogliamo, ma cooperando con noi per far si che l’Inter resti una società solida e senza rischi. Conosce il nostro progetto, lo ha sposato e siamo molto felici di averlo qui sperando di poter vincere insieme".

Speculazioni

Zhang ha poi smentito come in questi mesi abbia ricevuto offerte concrete per la cessione della società: "Tante voci e speculazioni, non potevamo smentirle tutti i giorni. Oaktree? Abbiamo scelto l’opzione che meglio si sposava con la nostra strategia finanziaria a medio-lungo termine. Non c’è stata alcuna offerta per l’acquisto del club. E d’altra parte noi cercavamo altro. In questa fase post pandemica non è facile trovare gruppi disposti a investire nel calcio, che è attualmente un sistema in cui si perdono molti soldi ogni anno. Il nostro obiettivo adesso è ritrovare un equilibrio finanziario attraverso il ridimensionamento dei costi, altrimenti non si troveranno mai nuovi investitori”.

La pandemia ha portato di fatto la crisi con il giovane presidente cinese che non ha usato giri di parole: ".Il Covid ha creato enormi difficoltà. Le principali a livello economico. Per un anno e mezzo gli stadi sono rimasti chiusi con il ricasco negativo per gli introiti da botteghino e da contratti commerciali. Nella stagione 2019-2020 la perdita per i grandi club europei, tra cui l’Inter, è arrivato a due miliardi di euro".

Segui già la pagina di sport de ilGiornale.it?

Commenti