St. Moritz, la nuova sfida dell'albergo vip nato per scommessa

Si modernizza con grandi lavori di ristrutturazione nell'area wellness il mitico Badrutt's Palace, sorto nel 1864: il proprietario convinse gli scettici turisti inglesi a passarvi l'inverno offrendosi di rimborsarli se non ci fosse stato il sole. Ma non ne ebbe bisogno

St. Moritz, la nuova sfida dell'albergo vip nato per scommessa

St.Morizt, estate 1864. Johannes Badrutt lancia la sua scommessa: incentivare la villeggiatura invernale nelle valli svizzera dell'Engadina. Invita i turisti inglesi, ospiti nel suo hotel, a ritornare ai primi freddi assicurando giornate soleggiate e li rassicura: se avesse avuto torto avrebbe rimborsato personalmente agli scettici britannici le spese di viaggio. Il soggiorno fu un successo, al punto che l'intrepido albergatore decise di costruire una dimora più grande. Nacque così il mitico Badrutt's Palace Hotel, uno degli alberghi più famosi al mondo, inaugurato nel 1896 dalla principessa May of Teck, futura regina d'Inghilterra moglie di Giorgio V.

Sono passati oltre cento anni, il Palace (www.badruttspalace.com) ha ospitato uomini e donne illustri, principi e bizzose rockstar, capitani d'industria e famiglie in vacanza, sempre con eleganza e all'insegna della tradizione e di un lusso discreto. Ha "incamerato" premi e riconoscimenti tra cui l'ambito Five Diamond Award. Nei saloni, come nelle suite e nelle camere sono racchiusi tesori artistici e oggetti preziosi che la famiglia Badrutt ha collezionato negli anni.

Ora il celebre "salotto" di St. Moritz lancia una nuova scommessa: conservare il fascino della tradizione (protetto dalle legge svizzere è uno dei palazzi storici tra i più importanti del Paese per la ricchezza delle opere d'arte esposte negli spazi comuni), ma all'insegna del "benessere". Sono, infatti, nel pieno dell'attività i lavori di rinnovamento della Wet Zone, (così si chiamerà il nuovo centro benessere) per offrire agli ospiti il completo relax della mente, del corpo e dell'anima. In piena sintonia con il paesaggio in cui è immerso il Badrutt's contaminato dalla luce, dall'acqua e dall'energia che attraversa tutta la valle. Un luogo incantevole, affascinante da visitare almeno una volta nella vita.

Commenti