La stagione 2013-14 del Carcano Regala teatroUn anno sul palcoscenico della «Grande Prosa»

La stagione 2013-14 del Carcano Regala teatroUn anno sul palcoscenico  della «Grande Prosa»

Al Teatro Carcano per le prossime feste quattro titoli di grande richiamo per gli appassionati del balletto e dell'operetta. Il 25 e 26 dicembre (ore18) il Balletto di Mosca «La Classique» nel balletto natalizio per eccellenza, Lo Schiaccianoci, una delle coreografie-capolavoro di Marius Petipa musicata da Piotr I. Ciakovskij. Tra i suoi momenti più celebri la Danza Russa, il Valzer dei fiori, la Danza dei Fiocchi di Neve e il grand pas de deux del finale. Il 31 dicembre (alle 19,30 e alle 22,45 con brindisi di mezzanotte e “petit buffet”) e l'1 gennaio (ore 17) è la volta del Lago dei Cigni.
Quaranta ballerini d'eccezione, tra i quali le meravigliosa ètoile Nadeida Ivanova, rievocano sulle note di Ciaikovskij l'immortale storia d'amore tra Odette e il principe Siegfried.
La danza lascia spazio all'operetta con un doppio appuntamento con la Compagnia Corrado Abbati. Il 5 gennaio (ore 15,30) è in scena La vedova allegra di Franz Lehár, la «regina» delle operette, la cui trama vorticosa e divertente si dipana in una Parigi elegante e spensierata. Il 6 gennaio (ore 15,30) è la volta di Sogno di un valzer di Oscar Straus, un affresco di ambientazione viennese in cui il classico triangolo amoroso si ricompone, come sempre nell'operetta, nel migliore dei modi con il trionfo dell'amore coniugale.
Il cartellone di gennaio prosegue con: Otello di Shakespeare con Massimo Dapporto nei panni del Moro di Venezia e Maurizio Donadoni in quelli di Iago, regia di Nanni Garella; La coscienza di Zeno di Tullio Kezich dal romanzo di Svevo, un'acclamatissima produzione del Teatro Carcano della scorsa stagione con Giuseppe Pambieri protagonista diretto da Maurizio Scaparro. In cartellone a febbraio Cantando sotto la pioggia, il celebre musical di Broadway nella nuova versione italiana della Compagnia Corrado Abbati; Antonio e Cleopatra di Shakespeare in un allestimento sobrio, essenziale e di grande suggestione visiva diretto da Luca De Fusco con Luca Lazzareschi e Gaia Aprea; la novità Nuda proprietà di Lidia Ravera, una commedia agrodolce sull'amore maturo e solidale con Lella Costa e Paolo Calabresi diretti da Emanuela Giordano. A marzo Menecmi-La commedia degli equivoci da Tito Maccio Plauto e William Shakespeare, nella rielaborazione e interpretazione di Tato Russo per la regia di Livio Galassi; L'Avaro di Molière in una versione insieme rispettosa e innovativa interpretata e diretta da Arturo Cirillo. A maggio, a chiusura di stagione, A piedi nudi nel parco, una delle più celebri commedie di Neil Simon, con Vanessa Gravina, Ludovica Modugno e Stefano Artissunch (anche regista).

Per Natale il Teatro Carcano propone la speciale promozione «Regala il Grande Teatro»: 2 biglietti in poltronissima a 40 euro per la stagione 2013/14 (escluse le rappresentazioni del 31/12). Per informazioni www.teatrocarcano.com.

Commenti