Aeroporto, arrivano i nuovi annunci: così non si sbaglia

Un nuovo progetto italiano migliora l'acustica aeroportuale consentendo una completa comprensione degli annunci: ecco di cosa si tratta e come funziona

Aeroporto, arrivano i nuovi annunci: così non si sbaglia

Quante volte sarà capitato di non capire l'annuncio degli altoparlanti in aeroporto che indicano qual è il gate di un volo, la modifica dell'orario di partenza o tante altre informazioni? E non è colpa per forza del nostro udito o perché intenti in una discussione con il nostro partner o compagni di viaggio.

Ecco la soluzione

Frastuono ed oggettivi problemi acustici rendono, il più delle volte, di difficile comprensione la voce dello speaker. E non bastano i tabelloni luminosi ad "illuminarci" su quanto è stato appena detto: infatti, i decibel che superano gli scali più affollati superano i 60, pari a quelli di una strada cittadina mediamente affollata. Una soluzione, però, sembra esserci: la Deerns, società di consulenza che fornisce servizi di ingegneria e per l’ambiente costruito, ha studiato sistemi innovativi per rendere gli aeroporti ambienti acusticamente confortevoli grazie al lavoro di un gruppo consistente di sviluppatori italiani.

Dettagli tecnici: come cambia la comprensione

Il cambio di passo può essere rappresentato da una finitura metallica di spessore inferiore al centimetro che ospiterà, nel vuoto dell’intercapedine, "sia luci che pannelli acustici con fori spaziati decimetrici nelle porzioni luminose e fitti millimetrici nelle porzioni acustiche": in parole povere si tratta di un modello di progettazione grazie al quale sarà possibile rendere finalmente più comprensibili gli annunci di ritardi, cambio gate, coincidenze, ritiro bagagli anche quando la lingua sarà diversa dalla propria. E poi, con l’uso di questi allestimenti, si otterrà una riduzione del rumore di fondo pari circa a 3decibel in meno. Per misurare il comportamento acustico dell’aeroporto sono stati presi in considerazione due parametri: la riverberazione e l'intelligibilità dell'aeroporto. Se il primo parametro quantifica l’entità dell’eco in un ambiente (il rimbombo), il secondo aiuta a capire l'intelligibilità (comprensibilità) del parlato degli annunci dell'aeroporto.

Il nuovo modello di aeroporto

In questo modo l’azienda ha sviluppato l’ambiziosa idea di “progettare un aeroporto completamente open space che combini al design architettonico una progettazione che lo renda acusticamente confortevole e performante - ha spiegato l'italiano Walter Tiano, consulente acustico senior a Repubblica, descrivendo il prototipo dell’aeroporto acusticamente funzionale - L'edificio, che si caratterizzerà per una pianta curvilinea, un controsoffitto ondulato e una facciata inclinata, sarà presentato come un unico, grande blocco alto, che all’interno avrà diverse piccole strutture di servizio chiuse, ma a un’altezza ridotta”. In pratica l'aeroporto del futuro si fonda su un nuovo approccio alla progettazione acustico-architettonica che ha come base l’utilizzo di nuovi strumenti computazionali e di modellazione, oltre ad innovative tecniche di analisi necessarie allo sviluppo di un progetto dalle forme estremamente complesse.

Con lo sviluppo di algoritmi specifici è stato possibile facilitare il dialogo tra i software di modellazione architettonica e quelli di analisi acustica: i primi sono basati principalmente sull’utilizzo di curve matematicamente definite che descrivono forme tridimensionali curvilinee; i modelli acustici, invece, sono principalmente basati su file di testo gerarchici ottenibili da modelli mesh (una collezione di coordinate spaziali che definiscono un numero discreto di facce). Insomma, un altro capolavoro di tecnologia ed ingegneria presto a disposizione negli scali aeroportuali del futuro.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti