Apple svela il nuovo iOS 16 e i portatili 2022: tutte le novità

Apple ha rinnovato il sistema operativo per iPhone e Mac, lanciando anche i nuovi portatili con processore casalingo

Apple svela il nuovo iOS 16 e i portatili 2022: tutte le novità

Dopo tre anni di limitazioni per la pandemia, Apple è tornata 'dal vivo', con una conferenza per sviluppatori, negli Stati Uniti, di persona. Più novità di quanto si pensasse, tanto che la WWDC è diventato un appuntamento interessante per tutti e non solo per i tecnici che realizzano progetti sulle piattaforme della Mela. Per avvolarare tale tesi basti pensare che il colosso americano ha appena svelato iOS 16 e macOs Ventura, i due sistemi operativi per iPhone e computer Mac. Ma non solo: in cima alla presentazione anche due nuovi prodotti, il MacBook Air 2022 e il MacBook Pro 2022, che oltre a colori rinnovati presentano, soprattutto, il processore casalingo M2, versione che migliora performance e autonomia del precedente M1. In un anno tecnologicamente segnato dalla crisi dei semiconduttori, quello che Apple vuole ritagliarsi nel particolare segmento del mercato è un ruolo primario, rendendosi del tutto indipendente dai fornitori di chip. Proprio come il processore M1 originale, il nuovo M2 deriva da processo di lavorazione a 5 nanometri, che permette di mantenere lo stesso ingombro ma spostando più in là le prestazioni, nello specifico del 25% in totale in più, del 18% più potente e del 35% più veloce nella grafica dell'hardware del 2021.

Le novità di iOS 16

Decisametne interessanti le novità legate ad iOS 16, un sistema che vuole seguire le orme di Android sul terreno della personalizzazione. Come accade su Apple Watch, al rilascio in autunno, gli utenti potranno scegliere mnon solo lo sfondo della schermata di blocco del telefono ma anche i widget da mostrare, le informazioni che, a colpo d'occhio, si potranno leggere subito all'accensione dello schermo, anche da bloccato. Non si tratta del display sempre acceso di Samsung Galaxy e simili ma di qualcosa che ci va molto vicino, peraltro preservando la batteria. Piccoli ma concreti gli aggiornamenti che riguardano la piattaforma, come la traduzione in tempo reale del testo presente nelle foto. Si potrà far 'leggere' ad iOS 16 le scritte nelle immagini da copiare e incollare in un blocco degli appunti o altre app.

Cambia anche iPadOS

Non è un segreto che Apple voglia avvicinare il mondo dei tablet a quello dei computer. Difficilmente un iPad sostituirà del tutto un MacBook ma il nuvoo iPadOS 16 cerca di ridurre le distanze tra i due segmenti. Lo fa, tra le altre cose, con le funzionalità di collaborazione, sia per testi che per lavori di grafica, con cui si permette a più persone di accedere agli stessi file, modificandoli in tempo reale. Non è un caso se questa spinta alla 'collaboration' si integra perfettamente con macOS Ventura, che unisce ulteriormente i dispositivi Apple tra di loro. La funzione Continuity della fotocamera del Mac, ad esempio, permette di usare l’iPhone come webcam del Mac e per iniziare una chiamata FaceTime su iPhone o iPad e trasferirla fluidamente sul computer. Le app Mail e Messaggi hanno nuove funzioni che le rendono ancora migliori, mentre il programma di navigazione Safari introduce l'immissione delle password tramite impronta digitale. Ciò è reso possibile sui computer della Mela con Touch ID, il lettore di impronte che, quando si sarà su un sito compatibile, permetterà semplicemente di appoggiare il dito per autenticarsi invece di inserire nomi utente e password. In un 2022 funestato dalle violazioni informatiche è qualcosa da non sottovalutare.

Commenti