Google sfida Spotify e lancia l'abbonamento a YouTube

Per chi pagherà 7,99 euro al mese, niente annunci pubblicitari, riproduzione in background e offline

Nella guerra tra i colossi del web, una battaglia importante si sta giocando nel campo della musica. Così anche Google ha deciso di sfidare Spotify sul suo stesso terreno, forte degli accordi con numerose etichette discografiche. 

A partire dai prossimi giorni - e pagando una sorta di abbonamento - sarà quindi possibile vedere la discografia di un artista su YouTube e riprodurre anche offline un album intero grazie sia ai video musicali ufficiali che alle canzoni caricate in alta qualità dai partner e senza annunci pubblicitari. Il servizio costa 7,99 euro al mese (ma poi il prezzo arriverà a 9,99 euro) e offrirà musica senza annunci publicitari, riproduzione in background e visualizzazione offline. Include anche l’abbonamento a Google Play Music, che offre più di 30 milioni di canzoni e, a partire dai prossimi giorni, la possibilità di guardare molti video musicali ufficiali di YouTube direttamente nell’app. 

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

cgf

Gio, 13/11/2014 - 13:40

il materiale offerto dal tubo è quello degl'utenti? a parte la qualità scadente che praticamente sempre si trova, allora google è da ritenersi responsabile su quanto chi pubblica, altro non è responsabile diretto/indiretto bla bla bla e deve rispondere in solido, non chiamarsi fuori.