WhatsApp, da febbraio non funzionerà più su tutti questi cellulari

L'applicazione di messaggistica, dal primo di febbraio, non andrà più su alcuni modelli: ecco quali sono

Ennesima rivoluzione per WhatsApp. Già, perché dopo quella del primo di gennaio 2020 – che ha dato l'addio a milioni di smartphone in tutto il mondo, decidendo di non aggiornarsi più su dispositivi Windows Phone e Windows Mobile – ecco che arriva una nuova "stretta" a partire dal primo giorno del prossimo, anzi imminente febbraio bisestile.

Insomma, l'applicazione di messaggistica istantanea non verrà più supportata da alcuni sistemi operativi fra tre settimane. Quali? I seguenti: Android 2.3.7. e iOS8.

Una decisione importante che ha però fatto sbottare – non poco – l'Unione Nazionale Consumatori, come riportato da Leggo. L'UNC, infatti, ha preteso garanzie e sicurezze sul corretto funzionamento della nota app: "Abbiamo scritto a WhatsApp, chiedendo chiarimenti e garanzie". Massimiliano Dona, presidente UNC, ha spiegato: "Vogliamo sapere, in particolare, se sarà possibile utilizzare l'App e con quali limitazioni, se si correranno rischi per la sicurezza e la privacy, se sarà comunque garantito l'accesso all’archivio dei vecchi messaggi e relativi allegati, come foto e video. Anche se i modelli di smartphone interessati sono relativamente datati, il consumatore deve poter continuare ad accedere all'applicazione, senza rischi. Vanno poi tutelate le fasce più deboli della popolazione, magari anziane, che non hanno possibilità di cambiare apparecchio".

Per avere la certezza che il proprio dispositivo sia ancora supportato da WhatsApp, ecco quali sono le caratteristiche che deve possedere: se è Android, deve avere un OS 4.0.3 o versioni successive; se invece s tratta di un iPhone, è necessario un telefone Apple con iOS 9 e versioni successive. Infine, alcuni telefoni con KaiOS 2.5.1 e versioni successive, inclusi JioPhone e JioPhone 2.

La preoccupazione maggiore, comunque, è quella di avere problemi legati alla privacy e, soprattutto, alla sicurezza e protezione dei dati sensibili. Ma non è tutto, perché c’è un altro versante aperto, anche tutta la questione relativa agli archivi dei messaggi vecchi e tutta il fronte dei file allegati (fotografie, messaggi vocali, video) che gli utenti si inviano ogni giorno attraverso la piattaforma di proprietà di Facebook.

Comunque, la data è già fissata: dal primo febbraio 2020 WhatsApp non funzionerà più (perché non sarà più aggiornata) su tutti i cellulari con Androd 2.3.7. e con iOS8.

Negli scorsi mesi, invece, un allarme ha interessato sempre WA: una falla nella sicurezza dell'applicazione ha messo in pericolo i suoi utilizzatori. Alcuni hacker hanno messo in circolo un virus capace di prendere il controllo dello smartphone infettato.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

cgf

Ven, 10/01/2020 - 12:27

ma è necessario avere WU?

Albius50

Ven, 10/01/2020 - 12:55

Mi sento un super raccomandato, non ho WhatsApp, Facebook, Amazon, Netfix ecc.. sono stato costretto a rottamare il Winphone 640 x le procedure bancarie imposte arbitrariamente dalla UE procedura (psd2)e comunque INTERNET è solo ciofeca con tanta pubblicità CHE DEVO PURE PAGARE CON IL CANONE ADSL.