"Whatsapp a pagamento da sabato". Ma è una bufala

L'ultima bufala su Whatsapp a pagamento viaggia via messaggio. "Se risulterà che sei un utilizzatore assiduo, il tuo logo diventerà blu e il servizio resterà gratuito"

"Whatsapp a pagamento da sabato". Ma è una bufala

"Sabato mattina Whatsapp diventerà a pagamento". Più che un'informazione è una minaccia. Da alcuni giorni sta infatti girando una catena di Sant'Antonio che punta a depistare gli utenti. "Se hai almeno venti contatti manda questo messaggio a loro - si legge nel messaggio - così risulterà che sei un utilizzatore assiduo e il tuo logo diventerà blu e resterà gratuito". Una bufala bella e buona, insomma.

L'informazione non arriva dallo staff di Whatsapp. Ma viene veicolato come un semplice messaggio. E risulta, a tutti gli effetti, una presa in giro. "Whatsapp - spiega - costerà 0,01 centesimi al messaggio". Quindi suggerisce di inviare lo stesso messaggio a dieci persone. "Salve, siamo Andy e Jonh, i direttori di whatsapp - si legge ancora - qualche mese fa vi abbiamo avvertito che da quest'estate Whatsapp non sarebbe stato più gratuito; noi facciamo sempre ciò che diciamo, infatti, le comunchiamo che da oggi whatsapp avrá il costo di 1 euro al mese. Se vuole continuare a utilizzare il suo account gratuitamente invii questo messaggio a 20 contatti nella sua rubrica, se lo farà, le arriverá un sms dal numero: 123#57 e le comunicheranno che whatsapp per LEI è gratis!!! Grazie". Quindi invita a visitare il sito dell'applicazione. Dove, ovviamente, non c'è nulla di questa novità.

Commenti

Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento