Fra Tor S. Lorenzo e Ardea dilaga la paura per il fenomeno delle rapine al sonnifero

Terrorizzati, esasperati, costretti persino a fare i turni di guardia. Sono gli abitanti della Banditella, di Rio Verde, della Nuova Florida, delle Salzare, tra Ardea e Tor San Lorenzo. Zone isolate, storicamente popolate da romeni che di notte prendono d’assalto ville e casali. L’ultimo furto, l’altro giorno, in un’abitazione della Banditella Bassa, dove un’intera famiglia viene messa ko da una banda specializzata in raid al sonnifero. Depredati di telefoni cellulari, carte di credito, oggetti di valore, i malcapitati si risvegliano con un gran mal di testa. «Siamo ancora storditi - racconteranno ai carabinieri - non ci siamo accorti di nulla». I militari del posto fanno il possibile per vigilare sul territorio ma non basta a calmare gli animi dei residenti e dei comitati di quartiere che alzano i toni. «Vogliamo dormire sonni tranquilli - spiegano in un bar - siamo disposti persino a tassarci per assoldare vigilanti privati. Le forze dell’ordine garantiscono quello che possono ma spesso uomini e mezzi sono insufficienti». A Luigi C. i ladri sono entrati in villa saccheggiandogli ogni cosa. «Mia moglie e io non abbiamo sentito rumori - racconta - al mattino sembravamo drogati. Sono venuti persino in camera da letto. Eppure abitiamo a 50 metri dalla caserma». Sfrontati, scavalcano le recinzioni come acrobati, poi forzano porte e finestre prima di spruzzare spray al cloroformio. Un mese fa è stata la volta di un villino con impianto d’allarme. Qui i malviventi hanno agito con calma, lasciando ai proprietari solo il letto matrimoniale su cui dormivano e i comodini. Rubata anche l’auto parcheggiata in giardino. Ma se ad Ardea è allarme, nel resto del litorale le cose non vanno meglio. Vecchia storia, del resto, quella dei furti “soporiferi” in villa. Ne sanno qualcosa gli abitanti dell’Infernetto, tra Palocco e Ostia, saccheggiati a ogni ora del giorno e della notte. Carlo, 40 anni, aveva lasciato le chiavi della sua Smart accanto l’ingresso. «Avevamo avuto da un mese un bambino - spiega - e dormivamo poco. Quella notte ci siamo addormentati tutti e tre la sera e ci siamo risvegliati 14 ore dopo, a mezzogiorno. Come spiegarlo?». Alcuni le denunce non le presentano neppure. «Cosa possono fare polizia e carabinieri - concludono a Nuova Florida - se non li forniscono di altre pattuglie?».
yuri9206@libero.it

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti