La truffa del parcheggio: così gli immigrati riescono a spillare soldi agli italiani

Gli stranieri fingono che la loro macchina è stata gibollata da quella del vicino e chiedono cento euro per chiudere un occhio sulla vicenda

La truffa del parcheggio: così gli immigrati riescono a spillare soldi agli italiani

Una nuova truffa ai danni degli italiani. A Crema, nel parcheggio dell'Ipercoop, come scrive CremaOggi, "sta andando in scena un nuovo tipo di truffa, dopo quella del carrello, quella delle monete perse, quella delle finte informazioni per rubarvi la borsa".

La tecnica degli stranieri è semplice ed è stata raccontata da una mancata vittima, come riporta CremaOggi: "Erano le 19.30 quando la donna stava tornando alla sua auto con le borse della spesa. Quando è stata vicina alla vettura, le si è avvicinato un giovane ben vestito che in un italiano un po’ stentato le ha fatto notare come la sua auto fosse parcheggiata vicinissima alla vettura di destra".

A questo punto, lo straniero "si è dichiarato il padrone dell’auto e ha riferito alla donna che la sua vettura era stata sfregiata dalla manovra di parcheggio della donna. La mancata vittima ci ha pensato un momento e poi ha cominciato a inveire contro il ragazzo, mentre si stavano avvicinando altre due persone, complici del giovane. La donna ha detto che quando lei aveva parcheggiato, vicino non c’erano altre vetture e che stava per chiamare la polizia. Poi, velocemente, è entrata nella sua auto e ha ingranato la retromarcia e se ne è andata".

Per chiudere un occhio, il ragazzo aveva chiesto alla donna cento euro. Insomma: se vi capita di ritrovarvi in una situazione simile diffidate. Sempre.

Commenti