TV

Da Sgarbi a Mastandrea, tutti i talenti scoperti da Maurizio Costanzo

Maurizio Costanzo si vantava di aver scoperto più stelle di Galilei e aveva ragione: ecco chi ha lanciato verso il successo

Da Sgarbi a Mastandrea, tutti i talenti scoperti da Maurizio Costanzo

La scomparsa di Maurizio Costanzo lascia un vuoto enorme. I suoi programmi, a partire dall'iconico Maurizio Costanzo Show, hanno spesso scritto pagine nuove del piccolo schermo. Senza dimenticare i tanti, tantissimi talenti lanciati verso il successo. Il conduttore romano si vantava di aver scoperto più stelle di Galileo Galilei e aveva ragione: artisti, comici e persino critici d'arte hanno conosciuto la fama grazie a lui. E l'ondata di affetto delle ultime ore è tutt'altro che di facciata.

I talenti lanciati da Maurizio Costanzo

In onda per quarantadue edizioni dal 14 settembre 1982 al 25 novembre 2022 sulle reti Mediaset, il Maurizio Costanzo Show ha permesso a decine di personaggi dello spettacolo, della cultura e della politica di farsi conoscere e apprezzare. Basti pensare a Vittorio Sgarbi: l'esordio nel 1987, le sfuriate show e le liti furibonde. L'ultima risale a pochi mesi fa, con tanto di alterco fisico con Giampiero Mughini."Non è morto, perché muore chi non lascia eredità di affetti, e lui l'eredità di affetti l'ha lasciata. Ha creato un modello di format televisivo senza precedenti. Quello che lui ha inventato molti anni fa, partendo da giornalista quale è sempre stato, è diventato poi show, spettacolo, teatro, musica, canzoni", il suo omaggio all'agenzia stampa Adnkronos.

Tanti i comici che hanno solcato il Teatro Parioli di Roma: Enzo Iacchetti con le sue canzoni e poesie "bonsai", Giobbe Covatta con i suoi interventi irresistibili, Gabriella Germani con le sue imitazioni iconiche. Quest'ultima ha voluto ricordarlo così ai microfoni dell'Agi: "Era una grande gioia vederlo divertirsi durante le mie imitazioni, aveva una risata da bambino che mi resterà dentro per sempre".

Il conduttore capitolino ha contribuito alla popolarità di molti attori - tra i tanti ricordiamo Valerio Mastandrea, Enrico Brignano e Ricky Memphis - ma la sua attività di talent scout non si è limitata al Maurizio Costanzo Show. Molti altri suoi programmi si sono in un vero e proprio trampolino di lancio. Con Bontà loro scoprì Luciano De Crescenzo, mentre Fiorello tornò sulla cresta dell'onda dopo un momento di grave crisi grazie al programma La febbre del venerdì sera, pensato per lui dallo stesso Costanzo. E ancora: la showgirl Afef Jnifen, l'intellettuale Giampiero Mughini, il sessuologo Willy Pasini, l'opinionista Platinette e così via.

Commenti