Uccide a coltellate il convivente della sorella

Una lite tra parenti per motivi banali è stata la causa di un omicidio ieri sera a Laino, nel Comasco: un uomo di 49 anni, Mauro Galli, ha ferito a coltellate la sorella Silvana di 48 anni e ucciso il convivente di lei, Giuseppe Zingaro di 57 anni

Como - Una lite tra parenti per motivi banali è stata la causa di un omicidio ieri sera a Laino, nel Comasco: un uomo di 49 anni, Mauro Galli, ha ferito a coltellate la sorella Silvana di 48 anni e ucciso il convivente di lei, Giuseppe Zingaro di 57 anni. Fra i tre c’erano da tempo delle tensioni e litigavano spesso: l’omicida viveva con la madre, mentre la sorella e il suo convivente abitavano nella casa a fianco. Ieri sera la sorella è andata a casa del fratello per risolvere una questione e l’uomo l’ha aggredita e le ha infilato un punteruolo nel collo. Il convivente della donna, che faceva l’idraulico, ha sentito le urla ed è accorso in giardino, dove i due uomini si sono accoltellati a vicenda: Zingaro ha avuto la peggio ed è morto sul posto. L’accoltellatore, che è un disoccupato, è rimasto ferito nel litigio: ora è ricoverato in gravi condizioni all’ospedale di Gravedona, dove è piantonato in stato di arresto. È stato operato nella notte, ed è in prognosi riservata. La sorella è stata portata in ospedale a Como: anche lei è in prognosi riservata. La madre dei due, che si trovava in casa al momento del litigio, ieri sera ha avuto un malore.

Commenti

Grazie per il tuo commento