Cronaca locale

Vimercate e Paullo arriva la metrò 14 mln da Roma

Il governo stanzia 14,6 milioni per il prolungamento di M2 e M3 Via libera anche ai collegamenti per raggiungere Expo. Gli enti locali dovranno pagare il 40% delle opere. L’apertura dei cantieri nel 2012

Vimercate e Paullo 
arriva la metrò  
14 mln da Roma

Il tira e molla tra Regione Lombardia e ministero dell’Economia è durato fino all’ultimo. Ma alla fine il Pirellone è riuscito a far approvare i progetti preliminari dei prolungamenti del metrò 2, da Cologno a Vimercate, e 3, da San Donato a Paullo. Non ci saranno rinvii. Il ministro Giulio Tremonti avrebbe voluto spostare la discussione a una riunione successiva del Cipe (il comitato interministeriale per la programmazione economica). Il via libera invece è arrivato, puntuale, ieri, senza che le metropolitane milanesi fossero escluse dall’ordine del giorno della riunione. Alla faccia dei soliti gufi, convinti che i soldi non ci fossero. I soldi invece, anche se pochi, ci saranno e l’iter burocratico dei progetti andrà avanti. Per ora i soldi ammontano a 6 milioni per la linea 2 e a 8,6 milioni per la linea 3 che tuttavia, complessivamente, costeranno 477 milioni e 750 milioni. Il Pd parla di una «sconfitta venduta per vittoria». In realtà la cifra è sufficiente a proseguire con il percorso «su carta».
«Il finanziamento del progetto preliminare - spiega il presidente della Regione Lombardia Roberto Formigoni - è frutto di un intenso lavoro che abbiamo condotto senza demordere mai. Abbiamo trovato la soluzione per portare avanti l’opera». A entrare nello specifico della questione è l’assessore alle Infrastrutture Raffaele Cattaneo, al lavoro per trovare le modalità di finanziamento più agevoli in futuro. «Questo genere di interventi - spiega - prevede un contributo da parte degli enti locali solitamente del 40 per cento. Abbiamo un anno di tempo per riuscire nell’impresa. Non perderemo un solo giorno». La tabella di marcia prima dell’apertura dei cantieri, prevista nel luglio del 2012, è serrata: i progetti definitivi dei prolungamenti dei due metrò dovranno essere pronti entro la fine del 2010, il Cipe dovrà approvarli a maggio 2011 per poi dare avvio alle gare d’appalto. «Sono investimenti determinanti per la piena riuscita di Expo» commenta il sindaco Letizia Moratti.
Nella riunione di ieri il comitato ha approvato anche un finanziamento pari a 401,8 milioni di euro per le infrastrutture necessarie a raggiungere Expo. La cifra comprende il potenziamento della linea ferroviaria Rho-Gallarate, nella tratta Rho-Parabiago, che sarà pronta entro la fine del 2014, e il raccordo «a ypsilon» di Busto Arsizio verso l’aeroporto di Malpensa. «Esprimo grande soddisfazione - interviene il viceministro alle Infrastrutture Roberto Castelli, con delega a Expo - perché, come ho sempre dichiarato, siamo sul filo di lana con i tempi tecnici di costruzione, ma quest’opera, che prevede quasi 400 milioni di fondi esclusivamente pubblici, garantiti tra l’altro in un momento di particolare difficoltà, testimonia la forza e la convinzione con la quale il governo sostiene l’Expo 2015».

Commenti