Virtù ed eroismo: ora è tutto sul web

È il portale con la vita e la storia dei santi più completo sul web. Si chiama santiebeati.it e con il suo database raccoglie 12.825 voci agiografiche, 8.250 schede biografiche e 31.000 immagini ed illustrazioni iconografiche

Virtù ed eroismo: ora è tutto sul web

È il portale con la vita e la storia dei santi più completo sul web. Si chiama santiebeati.it e con il suo database raccoglie 12.825 voci agiografiche, 8.250 schede biografiche e 31.000 immagini ed illustrazioni iconografiche. Ogni giorno viene consultato da migliaia di fedeli e appassionati. Il webmaster del sito è un giovane sacerdote, don Fabio Arduino.

Web e santità: come nasce il portale?

«È nato dall'esigenza del sito www.siticattolici.it di Francesco Diani di offrire ai naviganti informazioni sul santo del giorno. È partito tutto nel 2001 e grazie al lavoro di Marco Volpe, che cura gli aspetti tecnici, il sito è presto diventato il più grande database di immagini e di testi sui santi. Io mi occupo di tenerlo aggiornato; al mio attivo ho più di 700 schede redatte. È un lavoro continuo, vista la schiera di santi e beati censiti dal Martirologio Romano. Ci sono poi le nuove canonizzazioni e beatificazioni, oltre ai nuovi processi che iniziano in ogni parte del mondo».

Chi sono i vostri più assidui frequentatori?

«Il pubblico è di tutti i tipi, italiano e no. All'estero molti siti simili traducono i nostri testi nelle loro lingue. Schede tratte da santiebeati.it sono presenti anche sui siti ufficiali della Congregazione delle Cause dei Santi e su quello del Sinodo dei Vescovi. Quotidianamente gli iscritti alla nostra newsletter ricevono una mail con i santi e i beati del giorno. Molti siti web, con appositi banner, rimandano a noi, talvolta inserendo lo spazio Cerca un Santo o la finestra Santo del giorno. Anche il giovanissimo beato Carlo Acutis, apostolo del Web, nelle sue ricerche non mancò di imbattersi nel nostro portale».

Quali sono i santi più seguiti? E gli ultimi «arrivi»?

«I più visitati sono Francesco d'Assisi, Patrono d'Italia, Giovanni Paolo II, ricordato di recente (il 22 ottobre), e Antonio di Padova. Ovviamente i visitatori cercano le figure più conosciute; tra i santi dei nostri giorni, i più gettonati sono padre Pio, Giovanni XXIII, madre Teresa di Calcutta».

E i più originali?

«Dedichiamo grande attenzione ad alcune categorie di persone che riteniamo interessanti, come le coppie di sposi che nel matrimonio hanno vissuto la loro vocazione. Il beato Carlo d'Asburgo diceva a sua moglie, la serva di Dio Zita di Borbone Parma: Ora dobbiamo aiutarci l'un l'altra ad andare in Paradiso. È triste che il calendario liturgico non includa alcuna coppia di sposi santi. Abbiamo poi i santi bambini, come i pastorelli Francesco e Giacinta di Fatima, i dottori della Chiesa, i santi delle Chiese Ortodosse, il cui culto è talvolta condiviso anche dai cattolici, come Santa Elisabetta Fedorovna, uccisa dai sovietici in Russia».

Commenti