Zeman su Mourinho: "E' mediocre"

Giudizi al vetriolo del tecnico boemo: "Il portoghese è un grandissimo comunicatore, nasconde bene la sua mediocrità da allenatore". Ferrara e Leonardo? "Sanno già tutto, io ho fatto la gavetta"

Zeman su Mourinho: "E' mediocre"

Roma - "Mourinho è un grandissimo comunicatore che nasconde bene la propria mediocrità come allenatore". Serviva il boemo di ghiaccio Zdenek Zeman per "inquadrare" Josè Mourinho. A margine della presentazione del documentario Zemanlandia il boemo ha parlato a 360 gradi della situazione presente e passata del calcio italiano. "Io penso che Mourinho si trovi all’Inter, perché è un grande gestore di giocatori - ha aggiunto Zeman -. Anche se è ancora più bravo a gestire i giornalisti. Certo, con lui i tifosi nerazzurri non vedranno mai un bel gioco. Detto questo la squadra di Moratti resta la grande favorita del campionato, anche se gioca malissimo, perché ha la rosa più attrezzata".

Esordienti di lusso L’ex tecnico di Roma e Lazio non risparmia nemmeno Ciro Ferrara e Leonardo, già seduti su panchine prestigiose alla prima esperienza. "Posso dire che io ho fatto la gavetta - ha ammesso -. ed ho imparato tanto. Si vede che loro non hanno bisogno d’imparare, perché sanno già tutto". Ranieri, appena approdato alla Roma, ha dichiarato che, d’ora in avanti, i tifosi avrebbero dovuto scordarsi il bel gioco di Spalletti. "Sono frasi che mi fanno piangere il cuore - ha spiegato -. Purtroppo, nel calcio di oggi, conta solo il risultato e nessuno pensa più a far divertire la gente. Tanto per loro non ha più importanza se il pubblico va allo stadio, o da un’altra parte". Zeman non pensa di avere eredi nel calcio moderno: "Non ne ho e non ne voglio - ha confessato -. Troppi tecnici vedono il calcio come un lavoro e non come un divertimento. Devo riconoscere, però, che Spalletti con la Roma ha fatto vedere un gran bel gioco in passato. Oggi mi piace Gasperini. Il suo Genoa esprime valori importanti, anche se non è continuo".