spending review

Luigi Di Maio per il “gabinetto e uffici di diretta collaborazione all' opera del ministro” dello Sviluppo economico nel 2019 spenderà 76,5 milioni di euro, a cui si aggiungono i 10 milioni che andranno all’analoga struttura del dicastero del Lavoro

Francesco Curridori
Di Maio spende 86,5 milioni per il suo ministero

La spending review ha riportato "un parziale insuccesso imputabile a una non ottimale costruzione di basi conoscitive". È il giudizio del presidente della Corte dei conti Raffaele Squitieri che ha inaugurato l’Anno giudiziario 2016

Raffaello Binelli
Corte dei conti e Ocse: due docce fredde per Renzi
ilGiornale.it Logo Ricarica